Indietro

ⓘ Campo da calcio




Campo da calcio
                                     

ⓘ Campo da calcio

Esso si compone di 3 parti:

  • campo per destinazione: una fascia di terra con lo stesso materiale del terreno di gioco, estesa per almeno 150 cm oltre le linee laterali.
  • terreno di gioco: la superficie rettangolare, delimitata da linee di porta e laterali, sulla quale ha svolgimento il gioco. È realizzato in erba Lolium perenne e Poa pratensis, erba sintetica oppure terra battuta.
  • recinto di gioco: si estende sino alla recinzione, che delimita la zona riservata al pubblico. Il recinto include eventuali piste di atletica leggera e la zona che conduce agli spogliatoi.

A delimitare il terreno di gioco sono le strisce di colore bianco, che indicano inoltre le aree di rigore, le aree dangolo e il cerchio di centrocampo. Al centro dei lati minori sono situate le porte, delimitate da legni pali e traversa e rete. Le linee del campo sono parte integrante del terreno di gara, pertanto il pallone che si trovi sulla linea è considerato in gioco.Comprende anche spogliatoi.

                                     

1. Misure e lunghezza

Data lorigine britannica del gioco, nonché liniziale predominio dellIFAB nella stesura del regolamento, le dimensioni venivano espresse in iarde yd con lequivalente approssimato in unità decimali. Oggi anche lIFAB usa le unità metriche, con lequivalente in unità imperiali tra parentesi. Le misure sono riportate nella tabella seguente:

Le misure standard consigliate dalla FIFA sono lunghezza × larghezza 105 × 68 m.

                                     

1.1. Misure e lunghezza Cerchio di centrocampo

Nel senso della lunghezza, il campo è diviso in due metà dalla linea mediana: il suo punto medio "punto centrale del terreno di gioco" devessere adeguatamente segnalato. Esso è posto allinterno di una circonferenza "cerchio di centrocampo" dal raggio pari a 9.15 m equivalente a 10 iarde. In tale punto, è posizionato il pallone per lesecuzione del calcio dinizio.

                                     

1.2. Misure e lunghezza Porte

Al centro di ciascuno dei lati minori, si trova una porta delimitata dai pali verticali e dalla traversa orizzontale. Essa, che insieme con il pallone rappresenta un elemento fondamentale, contiene la rete: il tessuto, ancorato ai legni e al terreno sottostante, è realizzato in canapa, juta oppure nylon.

                                     

1.3. Misure e lunghezza Aree di rigore

Attorno alle porte, sono presenti due zone rettangolari: larea di rigore e di porta. Tali zone sono delimitate da linee verticali, che nascono da ciascuna linea di porta e occupano 16.50 m sul terreno di gioco: a unirle è una riga orizzontale, dalla lunghezza di 40.32 m. Alla distanza di 10.98 m.dalla porta è segnato un cerchio, chiamato "punto del calcio di rigore" anche "dischetto".

I falli commessi dentro larea di rigore, se comportano normalmente lassegnazione di un calcio di punizione diretto, vengono sanzionati dallarbitro con il calcio di rigore, mentre se comportano normalmente un calcio di punizione indiretto vengono sanzionati con questultimo. Allesterno dellarea è inoltre tracciato un arco, chiamato "lunetta" con un raggio di 9.15 m dal punto del calcio di rigore.

Larea di porta "area piccola", analogamente a quella di rigore, ha due linee verticali di 5.50 m distanti 5.50 m dallinterno dei pali congiunte da una orizzontale 18.32 m. In tale rettangolo viene posizionata la palla per effettuare il calcio di rinvio.



                                     

1.4. Misure e lunghezza Bandierine e area dangolo

In corrispondenza di ciascun vertice del terreno di gioco è posizionata unasta con bandierina. Lasta per regolamento deve essere alta almeno 150 cm dal terreno stesso; la cima dellasta inoltre non deve essere appuntita.

Le bandierine dangolo sono obbligatorie per lo svolgimento della gara. Una bandierina non può essere rimossa, neanche per agevolare lo svolgimento del gioco. Il calciatore che sposti, rimuova o rompa volontariamente una bandierina deve essere punito con unammonizione.

Sempre presso ciascun vertice del terreno di gioco, la segnatura obbligatoria prevede un quarto di cerchio di un metro di raggio, avente centro al vertice stesso e denominato arco dangolo ; questultimo, assieme ai due lati dellangolo, delimita a sua volta l area dangolo, cioè larea al cui interno va posizionato il pallone per eseguire un calcio dangolo.

Il regolamento consente espressamente la presenza di bandierine anche in corrispondenza delle due estremità della linea mediana del terreno di gioco, purché poste a distanza di almeno un metro dalla linea stessa. Tali bandierine, a differenza delle bandierine dangolo, non sono obbligatorie.

                                     

2. Praticabilità del campo

La praticabilità del terreno di gioco viene valutata, quando necessario, dallarbitro. Esso procede alla verifica in presenza dei capitani di entrambe le squadre, nei seguenti casi:

  • Neve oppure fango che frenino i rimbalzi del pallone;
  • Nebbia oppure oscurità che precludano la vista delle porte, dalla parte opposta del campo.
  • Ghiaccio che renda pericoloso il gioco;
  • Pioggia che freni i rimbalzi del pallone, oppure presenza di pozzanghere tali da pregiudicare lo svolgimento della partita;
  • Vento intenso che impedisca al pallone di rimanere fermo;