Indietro

ⓘ Gilberto Agustoni




Gilberto Agustoni
                                     

ⓘ Gilberto Agustoni

Nacque a Sciaffusa il 26 luglio 1922, originario di Morbio Inferiore, fratello di Luigi Agustoni sacerdote e gregorianista, frequentò le scuole dellobbligo nella città natale, poi entrò nel seminario di Lugano. Finito il seminario si trasferì a Roma per studiare teologia prese il baccalaureato in filosofia, ma poi a causa della guerra venne richiamato da Angelo Jelmini vescovo di Lugano nel Canton Ticino per fargli proseguire gli studi allUniversità di Friburgo, dove si laureò in teologia.

Fu ordinato sacerdote il 20 aprile 1946 nella cattedrale di Lugano da monsignor Angelo Jelmini che lo nominò vice-assistente generale dellAzione Cattolica diocesana e assistente di don Alfredo Leber direttore spirituale dellAssociazione Esploratori Cattolici.

Il 1º luglio 1950 venne chiamato a Roma dal cardinale Alfredo Ottaviani che lo voleva nella congregazione del SantUffizio, quindi lo fece iscrivere alla Pontificia Università Lateranense per laurearsi in diritto e completare la sua formazione sacerdotale. Venne poi nominato commissario nella congregazione per la Disciplina dei Sacramenti e dopo il Concilio Vaticano II consultore della congregazione per il Culto Divino.

Nel 1970 divenne prelato uditore del Tribunale della Rota Romana e vi rimase fino al 18 dicembre 1986, quando papa Giovanni Paolo II lo nominò segretario della Congregazione per il clero, elevandolo alla dignità arcivescovile con il titolo della sede di Caorle. Nel maggio del 1991 venne nominato membro del Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica rimanendo però segretario della congregazione per il clero, lanno successivo, il 2 aprile 1992, divenne pro-prefetto e infine il 9 novembre 1994 prefetto del Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica, carica che lascerà il 5 ottobre 1998.

Nel concistoro del 26 novembre 1994 papa Giovanni Paolo II lo nominò cardinale diacono dei Santi Urbano e Lorenzo a Prima Porta elevata a titolo presbiterale pro hac vice dal 24 febbraio 2005. Non partecipa al conclave del 2005 né a quello del 2013 per raggiunti limiti detà.

È stato inoltre membro della Congregazione per i vescovi e di quella per leducazione cattolica. Ha pure fatto parte del Pontificio consiglio per i testi legislativi e dellAmministrazione del patrimonio della Sede Apostolica.

È morto a Roma il 13 gennaio 2017 alletà di 94 anni. Le esequie si sono tenute il 17 gennaio alle ore 10:00 allAltare della Cattedra della Basilica di San Pietro: la liturgia esequiale è stata celebrata dal cardinale Angelo Sodano, decano del Collegio Cardinalizio mentre al termine della celebrazione papa Francesco ha presieduto il rito dell ultima commendatio e della valedictio. La salma è stata poi tumulata nella cappella delle suore Figlie di Santa Maria di Leuca nel cimitero Flaminio.

                                     

1. Genealogia episcopale

  • Cardinale Paluzzo Paluzzi Altieri degli Albertoni
  • Papa Leone XII
  • Papa Giovanni Paolo II
  • Cardinale Mieczyslaw Halka Ledóchowski
  • Arcivescovo Bolesław Twardowski
  • Cardinale Girolamo Bernerio, O.P.
  • Papa Benedetto XIV
  • Cardinale Gilberto Agustoni
  • Papa Benedetto XIII
  • Cardinale Chiarissimo Falconieri Mellini
  • Cardinale Jan Maurycy Paweł Puzyna de Kosielsko
  • Papa Clemente XIII
  • Cardinale Luigi Caetani
  • Arcivescovo Eugeniusz Baziak
  • Cardinale Ulderico Carpegna
  • Cardinale Giulio Antonio Santori
  • Cardinale Ludovico Ludovisi
  • Cardinale Camillo Di Pietro
  • Cardinale Enrico Benedetto Stuart
  • Arcivescovo Galeazzo Sanvitale
  • Arcivescovo Józef Bilczewski
  • Cardinale Scipione Rebiba