Indietro

ⓘ Categoria:Tecnica della subacquea




                                               

Assetto (subacquea)

L assetto o assetto idrostatico in subacquea indica la tendenza alla variazione di quota di un subacqueo causata dal Principio di Archimede. Si distinguono tre tipi di assetto che un sub può assumere: assetto positivo: tendenza del corpo a galleggiare, e quindi la sua densità è minore di quella del liquido stesso; assetto neutro: bilanciamento della spinta, il corpo rimane in posizione, densità uguale a quella del liquido; assetto negativo: tendenza del corpo ad affondare, quindi la densità è maggiore di quella del liquido. Per gestire il proprio assetto il subacqueo deve considerare il pe ...

                                               

Fisica della subacquea

Alcune leggi fisiche hanno un interesse particolare per quanto riguarda la subacquea. Le particolari condizioni dellambiente nel quale viene svolta lattività subacquea hanno infatti una serie di conseguenze sullorganismo; a ciò si aggiungono gli effetti della temperatura e della pressione sui gas respirati. Alcuni di questi effetti sono comuni ai due tipi di immersione in apnea e immersione con autorespiratore, altri sono invece peculiari solo del secondo.

                                               

Metodi di vestizione del GAV

Ci sono diversi modi per indossare il giubbotto ad assetto variabile, o meglio il gruppo ARA, a seconda delle situazioni e delle abilità del subacqueo, sia in acqua che fuori dallacqua. Un subacqueo esperto o molto eccitato dallimminente immersione prediligerà, molto spesso, un metodo rapido per indossare il gruppo in modo da godere subito delle meraviglie del mare; è bene precisare che il peso complessivo del gruppo ARA frequentemente supera i 15 kg e che, se indossato con scarsa cautela o con eccessiva fretta, può provocare lesioni o strappi alla schiena, talvolta anche seri. È necessari ...

                                               

Reduced Gradient Bubble Model

Il Reduced Gradient Bubble Model è un algoritmo di decompressione usato in molti computer subacquei, inizialmente in quelli della casa di produzione Mares e Suunto e, ultimamente, anche in molti altri. Lalgoritmo in questione considera, ai fini del calcolo delle tappe di decompressione e del profilo di immersione, sia lazoto disciolto nellorganismo sia quello gassoso in modo da consentire una sicura desaturazione del subacqueo, prevenendo così la crescita eccessiva delle dimensioni delle microbolle, sempre presenti, senza però pregiudicare troppo la durata dellimmersione.

                                               

Segnalazione subacquea

Una segnalazione subacquea è una forma di comunicazione gestuale usata durante unimmersione subacquea dai sommozzatori per comunicare sottacqua. Alcune attrezzature subacquee includono un sistema di comunicazione vocale, ma nella stragrande maggioranza dei casi e, in particolare, nellambito delle immersioni ricreative, questo è lunico metodo utilizzato per comunicare. Da notare che alcuni dei segnali hanno sia il ruolo di domanda che di risposta. Inoltre didattiche diverse talvolta insegnano segnali differenti, e lo stesso vale talvolta a seconda dello stato in cui ci si immerge. In ogni c ...

                                               

Tappa di decompressione

Una tappa di decompressione è il periodo di tempo che un subacqueo deve spendere ad una profondità costante alla fine di unimmersione subacquea per eliminare in sicurezza i gas inerti dal corpo col fine di evitare problemi quali, ad esempio, malattia da decompressione. La pratica delle tappe di decompressione è chiamata decompressione a stadi o decompressione a tappe. Le leggi della Fisica che regolamentano questa particolare attività sono la legge di Henry, relativa alla solubilità dei gas nei liquidi sotto pressione, e la legge di Dalton, che enuncia il meccanismo delle pressioni parzial ...