Indietro

ⓘ Waldshut-Tiengen




Waldshut-Tiengen
                                     

ⓘ Waldshut-Tiengen

Waldshut-Tiengen è una città tedesca situata nella parte sud-occidentale dello stato del Baden-Württemberg, al confine con la Svizzera, capoluogo e la maggiore città del circondario di Waldshut.

Con la riforma degli ordinamenti locali del 1975 la città è diventata, dal 1º luglio 1976, grande città circondariale Große Kreisstadt. Con le municipalità di Dogern, Lauchringen e Weilheim, Waldshut-Tiengen ha dato vita ad una comunità amministrativa.

                                     

1. Geografia fisica

Waldshut-Tiengen si trova al limite meridionale della Foresta Nera, affacciandosi sul Reno e sul confine svizzero. Il centro cittadino di Waldshut è a circa due chilometri ad ovest della confluenza dellAare nel Reno. Tiengen si trova invece vicino allimmissione del Wutach nel Reno, ai limiti del Klettgau; oltre al Wutach anche i torrenti Steina e Schlücht bagnano la città, cosicché una volta Tiengen era chiamata anche "città dei quattro fiumi".

                                     

1.1. Geografia fisica Municipalità vicine

In senso orario da ovest confinano con Waldshut-Tiengen: Dogern, Albbruck, Dachsberg Südschwarzwald, St. Blasien, Weilheim, Ühlingen-Birkendorf, Wutöschingen, Lauchringen e Küssaberg tutte del circondario di Waldshut; inoltre, sul Reno, Koblenz, Leuggern e Full-Reuenthal Canton Argovia - Svizzera.

                                     

1.2. Geografia fisica Frazioni

La municipalità di Waldshut-Tiengen è costituita dai due centri di Waldshut e di Tiengen/Hochrhein, uniti nellambito della riforma degli ordinamenti locali, e da altre nove ex municipalità vicine, anchesse soppresse: Aichen con Gutenburg, Breitenfeld, Detzeln, Eschbach, Gurtweil, Indlekofen, Krenkingen, Oberalpfen e Waldkirch con Gaiß e Schmitzingen.

                                     

2. Storia

Fino al 1803 Waldshut faceva parte dellAustria Anteriore; Tiengen/Hochrhein fino al 2 settembre 1964 Tiengen/Oberrhein era sede della signoria del Klettgau. Nel 1410 per legami matrimoniali passarono ai conti di Sulz; alla loro estinzione nella linea maschile 1687, divennero proprietà dei principi di Schwarzenberg. Gurtweil appartenne prima ai principi-abati di San Gallo, quindi allabbazia di Rheinau, poi, dalla guerra dei trentanni, divenne proprietà dellabbazia di St. Blasien. Nel 1468 le truppe del cantoni confederati svizzeri assediarono la città e la guerra si concluse con un trattato di pace.

La zona fu meta di immigrazione italiana soprattutto negli anni sessanta; gli immigranti trovavano lavoro in particolare nelle locali imprese conciarie, tessili e minerarie.