Indietro

ⓘ Sebastiano Baggio




Sebastiano Baggio
                                     

ⓘ Sebastiano Baggio

Conseguita la maturità classica, entrò nel Seminario di Vicenza, dove compì gli studi di filosofia e di teologia. Inviato a Roma per seguire i corsi della Pontificia Università Gregoriana, fu ordinato sacerdote e si laureò in Diritto canonico.

Nel 1938 iniziò il diretto servizio alla Santa Sede, svolgendo il suo lavoro nelle nunziature apostoliche di El Salvador, della Bolivia, del Venezuela, della Colombia, dove, in qualità di incaricato di affari, curò tra laltro lorganizzazione, a Cali, del congresso eucaristico dei paesi latinoamericani.

Nel periodo di attività presso la Segreteria di Stato 1946-1948 e poi come sostituto della Congregazione Concistoriale 1950-1953, come già durante la permanenza in America Latina, egli svolse sempre un intenso lavoro pastorale, esercitando il ministero nella parrocchia di Casal Bertone, dedicandosi allassistenza dei bambini di Villa Nazaret.

Fu sempre legato allo scautismo, sul quale teneva conferenze e scriveva articoli di formazione spirituale, firmati con il nome di caccia Condor de los Andes. Fu assistente generale dellAssociazione Scouts Cattolici Italiani ASCI. In seguito, nel 1976, si spese per ottenere il riconoscimento dellAssociazione Guide e Scouts Cattolici Italiani AGESCI, lassociazione che aveva preso da poco il posto dellASCI da parte della Conferenza Episcopale Italiana.

Nel 1953 papa Pio XII lo nominò nunzio apostolico in Cile, ove rimase per sei anni, affiancando lepiscopato del Cile nella promozione di varie iniziative pastorali, specialmente in aiuto alle popolazioni più bisognose. Nel 1959 fu nominato delegato apostolico in Canada, dove visitò tutte le diocesi, curando in modo speciale lassistenza agli immigrati portoghesi e italiani; nel 1964 divenne nunzio apostolico in Brasile, e in questa immensa nazione svolse unattività intensa, promuovendo lerezione di diciassette nuove diocesi e visitando le zone più povere e disagiate e aiutando in ogni modo i missionari.

Nel 1969, durante il concistoro pubblico per la creazione dei nuovi cardinali di Santa Romana Chiesa, papa Paolo VI lo elevò a cardinale e fino alla creazione del cardinale Salvatore Pappalardo fu il porporato italiano più giovane. Fu nominato poi, dallo stesso Pontefice, arcivescovo metropolita di Cagliari, lo insignì del pallio e successivamente, nel 1973, lo nominò prefetto della Congregazione per i Vescovi. In questa veste seguì il processo di riorganizzazione delle diocesi in Italia appoggiando la linea che ne favoriva la riduzione del numero mediante laccorpamento su base provinciale. Successivamente fu nominato anche presidente della Pontificia Commissione per lAmerica Latina, e della Commissione per la Pastorale delle Migrazioni e del Turismo. Fu anche "patrono" del Sovrano Militare Ordine di Malta e, per alcuni anni, presidente della Pontificia Commissione per lo Stato della Città del Vaticano. Fu nominato camerlengo di Santa Romana Chiesa e sottodecano del Collegio cardinalizio, oltre che membro di diverse congregazioni romane.

Nei conclavi del 1978 fu considerato "papabile" da alcuni giornalisti, ma lui considerava la cosa improbabile.

Per la profonda conoscenza dei problemi dell’America Latina, Baggio fu scelto da papa Paolo VI e confermato da papa Giovanni Paolo II tra i tre presidenti della riunione del Consiglio episcopale latinoamericano a Puebla nel 1979.

Morì nel Policlinico Agostino Gemelli di Roma il 21 marzo 1993 per una emorragia cerebrale. Riposa nella tomba di famiglia nel cimitero di Rosà.

                                     

1. Genealogia episcopale

  • Cardinale Scipione Rebiba
  • Cardinale Giovanni Simeoni
  • Papa Pio VIII
  • Cardinale Enrico Enriquez
  • Papa Benedetto XIV
  • Cardinale Paluzzo Paluzzi Altieri degli Albertoni
  • Cardinale Ulderico Carpegna
  • Arcivescovo Manuel Quintano Bonifaz
  • Cardinale Sebastiano Baggio
  • Papa Pio IX
  • Papa Benedetto XIII
  • Cardinale Basilio Pompilj
  • Cardinale Alessandro Franchi
  • Cardinale Antonio Agliardi
  • Cardinale Buenaventura Córdoba Espinosa de la Cerda
  • Cardinale Giulio Antonio Santori
  • Cardinale Ludovico Ludovisi
  • Cardinale Luigi Caetani
  • Arcivescovo Galeazzo Sanvitale
  • Cardinale Girolamo Bernerio, O.P.
  • Cardinale Giuseppe Maria Doria Pamphilj
  • Cardinale Adeodato Piazza, O.C.D.
                                     

1.1. Genealogia episcopale Successione apostolica

  • Arcivescovo Luigi Bommarito 1976
  • Vescovo Lorenzo Chiarinelli 1983
  • Vescovo Giocondo Maria Grotti, O.S.M. 1965
  • Vescovo Pietro Meloni 1983
  • Abate-Vescovo Martino Matronola, O.S.B. 1977
  • Vescovo Franco Gualdrini 1983
  • Vescovo Francisco Maximiano Valdés Subercaseaux, O.F.M.Cap. 1956
  • Arcivescovo Pier Giuliano Tiddia 1975
  • Vescovo Carlos Guillermo Hartl de Laufen, O.F.M.Cap. 1957
  • Arcivescovo Ottorino Pietro Alberti 1973
  • Vescovo Antioco Piseddu 1981
  • Cardinale Anastasio Alberto Ballestrero, O.C.D. 1974
  • Vescovo Giovanni Pisanu 1978
  • Arcivescovo Giuseppe Casale 1974
  • Arcivescovo Juvenal Roriz, C.SS.R. 1967
  • Vescovo Angelo Campagna 1978
  • Arcivescovo Francesco Cuccarese 1979
  • Vescovo Vincenzo Cozzi 1981
  • Arcivescovo Agostino Marchetto 1985
  • Arcivescovo Serafino Sprovieri 1978
  • Arcivescovo Giuseppe Chiaretti 1983
  • Arcivescovo Pedro Antônio Marchetti Fedalto 1966
  • Vescovo Giovanni Pes 1975
  • Arcivescovo Salvatore Isgró 1975
  • Vescovo Tomás Balduíno, O.P. 1967
  • Vescovo Antonio María Michelato Danese, O.S.M. 1955
  • Vescovo Giuseppe Maritano, P.I.M.E. 1966
  • Vescovo Jorge Scarso, O.F.M.Cap. 1968
  • Vescovo Angelo Félix Mugnol 1966
  • Abate-Vescovo Benito Stanislao Andreotti, O.S.B. 1982
  • Vescovo Francis Paul McHugh, S.F.M. 1967
  • Arcivescovo Mario Peressin 1983
  • Vescovo Martino Gomiero 1982
  • Vescovo Norman Joseph Gallagher 1963
  • Vescovo Emil Lorenz Stehle 1983
  • Arcivescovo Antonio Valentini 1977
  • Vescovo Jules Leguerrier, O.M.I. 1964
  • Vescovo Michele Alagna Foderá, S.D.B. 1967
  • Arcivescovo Francisco de Borja Valenzuela Ríos 1956
  • Vescovo Giovanni Paolo Gibertini, O.S.B. 1983
  • Vescovo Angelo Maria Rivato, S.J. 1967
  • Arcivescovo Alberto Rencoret Donoso 1958
  • Arcivescovo Vincenzo Franco 1975
  • Vescovo Salvatore Delogu 1972
  • Vescovo Benjamin de Souza Gomes 1968
  • Arcivescovo Ettore Di Filippo 1983
  • Arcivescovo Giovanni Maria Sartori 1977
  • Vescovo Luiz Roberto Gomes de Arruda, T.O.R. 1966
  • Vescovo Luigi Scuppa 1978
  • Vescovo Alessandro Maggiolini 1983
  • Vescovo Giovanni Cogoni 1970
  • Arcivescovo Gilberto Pereira Lopes 1966
  • Vescovo Alquilio Alvarez Diez, O.A.R. 1967
  • Vescovo Emanuele Catarinicchia 1978
  • Vescovo Giovanni Benedetti 1975
  • Arcivescovo Louis Joseph Jean Marie Fortier 1961
  • Vescovo Giovanni Francesco Pala 1984
  • Arcivescovo Andrea Mariano Magrassi, O.S.B. 1977
  • Vescovo Pedro Paulo Koop, M.S.C. 1964
  • Arcivescovo Antonio Nuzzi 1981
  • Arcivescovo Emilio Tagle Covarrubias 1958
  • Vescovo Giovanni DAscenzi 1975
  • Vescovo Jacques Landriault 1962
  • Arcivescovo Gerardo Pierro 1981
  • Arcivescovo José Manuel Santos Ascarza, O.C.D. 1955
                                     
  • Ricevette la consacrazione episcopale nel suo paese natale dal cardinale Sebastiano Baggio Il 31 dicembre dello stesso anno divenne titolare dell arcidiocesi
  • dicembre 1967 deceduto Sebastiano Baggio 30 aprile 1969 - 21 dicembre 1973 nominato cardinale presbitero di San Sebastiano alle Catacombe Vacante 1973
  • Santi Bonifacio e Alessio all Aventino per le mani del cardinale Sebastiano Baggio co - consacranti l arcivescovo Giovanni Cheli ufficiale per la Santa
  • successivo 22 giugno dalle mani del cardinale Sebastiano Baggio coconsacranti l arcivescovo Sebastiano Fraghí ed il vescovo Francesco Spanedda. Il 23
  • chiesa, la terza, è stata dedicata ai martiri san Sebastiano e santa Barbara dal cardinale Sebastiano Baggio arcivescovo metropolita di Cagliari il 7 dicembre
  • il successivo 23 aprile per l imposizione delle mani del cardinale Sebastiano Baggio e degli arcivescovi coconsacranti Paolo Carta, allora arcivescovo
  • Riceve l ordinazione episcopale l 8 settembre 1973 dal cardinale Sebastiano Baggio coconsacranti: arcivescovo Giuseppe Bonfiglioli, vescovo Giovanni
  • Cardinale Basilio Pompilj Cardinale Adeodato Piazza, O.C.D. Cardinale Sebastiano Baggio Vescovo Pietro Meloni EN David M. Cheney, Pietro Meloni, in Catholic
  • Cardinale Basilio Pompilj Cardinale Adeodato Piazza, O.C.D. Cardinale Sebastiano Baggio Vescovo Emanuele Catarinicchia La Storia, Diocesi di Mazara del Vallo
  • l ordinazione episcopale l 8 dicembre 1974, consacrante il cardinale Sebastiano Baggio co - consacranti il vescovo Gaetano Pollio, P.I.M.E., e l arcivescovo
  • nell abbazia di San Giovanni Evangelista a Parma, dal cardinale Sebastiano Baggio coconsacranti l arcivescovo Francesco Spanedda ed il vescovo Benito

Anche gli utenti hanno cercato:

...
...
...