Indietro

ⓘ Lavena Ponte Tresa




Lavena Ponte Tresa
                                     

ⓘ Lavena Ponte Tresa

Posta sul Lago di Lugano, Lavena Ponte Tresa confina con lomonimo Ponte Tresa in Svizzera, da cui è separata proprio dal fiume Tresa che qui incomincia il suo corso. A unire i due comuni cè il ponte doganale.

                                     

1. Storia

Il comune di Lavena Ponte Tresa è costituito da due centri distinti: Lavena, che è lorigine storica del comune, e Ponte Tresa. Il primo ha come centro storico due nuclei abitativi. La località Castello, che si può datare attorno al XII secolo, e la località Villa, che si è formata attorno alla prima metà del 700. Ponte Tresa ha origini molto più recenti, attorno al 1846, dopo la costruzione del ponte. Labitato di Ponte Tresa è a cavallo dellomonimo fiume. Sullaltra sponda, in territorio svizzero, Ponte Tresa è un comune del canton Ticino. Negli anni cinquanta è incominciato uno sviluppo notevole di Lavena Ponte Tresa dovuto al frontalierato e allimmigrazione proveniente dallItalia meridionale. Questo sviluppo ha portato il numero degli abitanti da 1.300 ai quasi 5.500 attuali.

                                     

2. Società

Evoluzione demografica

  • 400 nel 1751
  • 657 nel 1853
  • annessione a Brusimpiano nel 1812
  • 384 nel 1805

Abitanti censiti

Etnie e minoranze straniere

Secondo i dati ISTAT al 31 dicembre 2010 la popolazione straniera residente era di 447 persone. Le nazionalità maggiormente rappresentate in base alla loro percentuale sul totale della popolazione residente erano:

  • Romania 90 1.60%
                                     

3. Economia

Le risorse locali più rappresentative sono il commercio, lartigianato e il turismo; il valico internazionale uno dei più importanti dà vita ed è fondamento delleconomia locale.

                                     

4. Infrastrutture e trasporti

Ferrovie

La Stazione di Ponte Tresa era limpianto comune alle ferrovie Ghirla-Ponte Tresa e Ponte Tresa-Luino, realizzate a cura di diverse amministrazioni e in seguito unificate a formare ununica rete integrata rispetto alla ferrovia della Valganna.

Dopo i danni bellici della seconda guerra mondiale la Ponte Tresa-Luino non fu più riattivata. La Ghirla-Ponte Tresa invece fu esercita fino al 25 agosto 1953, quando fu sostituita da un autoservizio.

Anche gli utenti hanno cercato:

...
...
...