Indietro

ⓘ Limite di velocità




Limite di velocità
                                     

ⓘ Limite di velocità

Il limite di velocità di una strada è la massima velocità consentita dalla legge ai mezzi di trasporto circolanti su quella strada. I limiti di velocità sono, in genere, decisi dal legislatore di uno stato o di una regione.

Oltre a imporre un limite massimo di velocità, molti legislatori mettono delle limitazioni per i guidatori con scarsa esperienza in Italia per chi ha conseguito la patente di guida da meno di 3 anni oppure in caso di avverse condizioni atmosferiche, come, per esempio, pioggia o nebbia. Larticolo 142 del Codice della strada italiano che regola i limiti di velocità sulle strade italiane, infatti recita:

                                     

1. Storia

Il primo limite di velocità fu quello di 10 mph circa 16 km/h introdotto dal Locomotive Act del 1861 nel Regno Unito. Nel 1865, una modifica al "Locomotive Act" ridusse il limite a 4 mph circa 6 km/h in campagna e a 2 mph circa 3 km/h nelle città. La versione del 1865 del "Locomotive Act" richiedeva che una persona con una bandiera rossa da cui laltro nome con cui è famoso questo provvedimento, "Red Flag Act" o una lanterna camminasse per 60 iarde poco meno di 55 metri davanti a ogni veicolo in modo da imporgli di procedere a passo duomo che è appunto uguale a circa 6 km/h e avvisare chi circolava a cavallo del passaggio di autoveicoli. La sostituzione del "Red Flag Act" col nuovo "Locomotive Act" del 1896, e laumento del limite di velocità fino a 14 mph circa 23 km/h venne celebrato con una corsa, la London to Brighton Veteran Car Run, ripetuta poi ogni anno, a partire dal 1927, con leccezione dei periodi di guerra.

Il Nepal, lIsola di Man e lo Stato indiano di Uttar Pradesh sono gli unici luoghi nel mondo che non possiedono un limite di velocità generale. In Germania, alcuni ma non tutti tratti dellAutobahn rimangono ancora oggi senza limiti di velocità, anche se vi è una "velocità consigliata" di 130 km/h. Escludendo le strade pubbliche che non hanno un limite di velocità imposto per legge, il più alto limite di velocità nel mondo è di 160 km/h, che viene applicato in via di sperimentazione solo su alcuni determinati rettilinei in Austria e negli Emirati Arabi Uniti.

                                     

2. Fattori determinanti

Gli ingegneri del traffico osservano che la maggior parte degli autisti guida in modo sicuro e responsabile, come dimostrato dai consistenti dati positivi a questo riguardo. Un rapporto del British Columbia Ministry of Transportation riporta la scoperta che la gravità degli incidenti automobilistici dipenda più dalla differenza di velocità fra due veicoli che dalla loro velocità assoluta e che la probabilità che un incidente avvenga è sensibilmente maggiore se i veicoli stanno viaggiando a velocità molto maggiori o minori rispetto alla velocità principale del traffico.

I limiti di velocità sono basati su diversi fattori, come le caratteristiche della strada, il numero di incidenti occorsi, leggi in vigore, giudizio amministrativo, giudizio ingegneristico e i dettami politici. Due diffuse misure per stabilire il limite di velocità sono il design speed della strada e l 85º percentile della velocità di crociera vedi EN Design Speed, Operating Speed, and Posted Speed Practices).

                                     

3. Nel mondo

La tabella seguente indica i limiti di velocità generali in vigore nei rispettivi paesi; si tenga presente che alcuni tratti di strada possono avere dei limiti inferiori o superiori rispetto ai limiti generali. Tutti i limiti della tabella sono espressi in chilometri orari km/h; fanno eccezione i limiti per la Gran Bretagna e gli Stati Uniti dAmerica, che sono espressi in miglia orarie mph dato che in quegli stati viene utilizzata tale unità di misura nella segnaletica. In questi due casi viene indicata tra parentesi anche la conversione arrotondata del limite di velocità in chilometri orari.

                                     

3.1. Nel mondo Italia

I limiti di velocità in Italia cambiano a seconda della classificazione tecnica della strada in cui il veicolo sta circolando. Sono disciplinati dallart. 142 del codice della strada italiano.

                                     

3.2. Nel mondo Francia

Nelle autostrade francesi esiste un limite di velocità variabile: in condizioni normali, 130 km/h; quando piove, 110 km/h. Nel 2005, il Governo propose di abbassare il limite di velocità a 115 km/h per indurre un risparmio di benzina e ridurre il numero di incidenti, ma la proposta è stata respinta. A partire dal 2002, il Governo francese ha disposto linstallazione di autovelox fissi nelle autostrade, strade statali e nelle altre vie più trafficate, in aggiunta alle postazioni mobili delle forze di polizia francesi. Le autorità francesi hanno attribuito a questo maggiore controllo del traffico un abbattimento del 20% degli incidenti nel periodo 2002-2003. Nel 2012 invece è stato adottato, come in Italia, il Tutor.