Indietro

ⓘ Costruzione temporanea




Costruzione temporanea
                                     

ⓘ Costruzione temporanea

Una costruzione temporanea è unopera architettonica fatta per durare un determinato intervallo di tempo o per modificarsi nel tempo; può trattarsi ad esempio di una casa unifamiliare, una microarchitettura o una installazione. Laggettivo "temporaneo" si contrappone alla condizione di permanenza che sempre caratterizza loggetto o il manufatto edilizio, fatto per "durare nel tempo". Le costruzioni temporanee si possono definire tali quando, per caratteristiche strutturali quali tecnologie leggere o assemblaggio a secco, occupano il suolo solo temporaneamente, ma anche quando, pur essendo stabili, risultino adattabili ad usi e utenze distinte, grazie a strutture flessibili che "attrezzano" lo spazio e lo rendono variabile alle diverse esigenze. Diverse sono le accezioni del costruire temporaneo che riguardano ciascun ambito del vivere e sono la mobilità, il nomadismo, la precarietà e lemergenza.

                                     

1. Storia del concetto di temporaneità

Il modo di pensare, costruire e abitare subisce dei mutamenti in virtù delle innovazioni tecniche fra la fine dellOttocento e la prima metà del Novecento: ciò induce a sostituire a unarchitettura duratura, con ha una propria "quota di eternità" e destinata a durare a lungo, unarchitettura durevole concepita per avere una vita relazionata al tempo in cui, presumibilmente, sarà utilizzata. Si assiste ad un passaggio dallidea di tempo allidea di temporaneità, intesa come declinazione del concetto di tempo nel costruire e nel vivere.

La temporaneità intesa come provvisorietà

                                     

2. Tecniche della temporaneità

La leggerezza è la caratteristica delle tecniche da cui una costruzione temporanea non può prescindere. La leggerezza, infatti, garantisce velocità e facilità di impianto, così come velocità e facilità di disarmo. Materiali e sistemi costruttivi devono pertanto essere leggeri, prima di poter diventare espressione di temporaneità: di conseguenza, la costruzione temporanea si avvale di materiali che siano ridotti nelle dimensioni e nel peso e ricondotti ad elementi da comporre e assemblare a secco, scelti a catalogo nellambito della produzione industriale.

                                     

2.1. Tecniche della temporaneità Reversibilità

La reversibilità è il più alto livello di temporaneità che richiede, nellatto del costruire, limpiego di tecnologie leggere e tecniche esecutive industriali, come lassemblaggio a secco e un approccio sensibile alla ricerca di strategie in grado di stabilire delle interrelazioni tra lambiente le sue risorse. La reversibilità è quindi la capacità di un processo costruttivo di tornare al punto di partenza "senza lasciare tracce", ad esempio nelle fasi di progettazione, realizzazione e gestione di un green building. Si possono definire reversibili le costruzioni che:

  • Possiedono un attacco a terra poco invasivo, cioè con fondazioni poco profonde e non eccessivamente ancorate);
  • Sono costruite con materiali e sistemi ecocompatibili o riciclabili;
  • Sono assemblate a secco, senza utilizzo di leganti;
  • È nota la procedura di montaggio e di smontaggio, cioè nel caso in cui, generalmente, le due fasi sono supportate da un progetto realizzato a monte che le prevede le regola.

"Nellevoluzione storica delle tecniche si è andato affermando unidea di tempo non riferita strettamente alla vita delledificio, ma piuttosto alluso che ne fa lutente; questidea si basa sul confronto e sulla collaborazione, e non sul dominio, tra uomo e natura, grazie alle nuove tecniche che favoriscono la leggerezza e la reversibilità del costruire".



                                     

2.2. Tecniche della temporaneità Flessibilità

La flessibilità nel costruire contemporaneo è la capacità di produrre ambienti in grado di evolversi e di adattarsi ai cambiamenti di vita degli utenti, o alluso che essi ne fanno nel tempo. Essa costituisce un ulteriore livello di temporaneità, espressione dinamica di costruzioni stabili che assolvono nel medesimo spazio diversi gradi di variabilità. Consente alledificio, sostanzialmente, di assolvere a utilizzi o contesti temporanei nella sua già prevista temporaneità. Si può definire flessibile una costruzione che:

  • Possiede una struttura tale da permettere eventuali, futuri ampliamenti.
  • Ha una accurata distribuzione di impianti e servizi;
  • Presenta una pianta libera, cioè priva di elementi che individuano forzatamente degli spazi, ad esempio nel caso di troppi muri tramezzi;
  • Presenta ununica copertura che unifica spazi diversi, aperti o chiusi;
  • Possiede sistemi di chiusura esterna variabili nella conformazione e funzionalmente;
  • Possiede pareti mobili che garantiscono configurazioni diverse dello spazio;
                                     
  • stazione temporanea abbandonata l anno seguente, e quindi fino a Kanda, 500 metri più a sud. La Grande depressione rallentò i lavori di costruzione ma finalmente
  • diversi sistemi brevettati per la costruzione di ponti. Nel corso della sua vita, Heinrich Gerber partecipò alla costruzione di circa 600 ponti. Gerber studiò
  • una tribuna temporanea con 4 000 seggiolini. Nel corso di quell anno la vecchia tribuna ovest fu demolita e fu eretta una struttura temporanea che portò
  • ben definito. Comunque, in epoche più recenti, dopo la costruzione di questi santuari temporanei chiamati shaden 社殿? si diffuse la credenza secondo
  • denominazione mutata il 1º gennaio 1990 in ABB Trazione, segnando la temporanea scomparsa di un nome illustre dell industria nazionale, e ripristinata
  • La base Decepción in spagnolo Base Decepción è una base antartica temporanea argentina. Localizzata a ad una latitudine di 62 52 sud e ad una longitudine
  • disagi relativi alla temporanea chiusura sono mitigati dall utilizzo dei Dartford tunnels che erano impiegati prima della costruzione del ponte. Traversata
  • durante la costruzione e mantenute costantemente durante le chiamate ai metodi pubblici. Sebbene non incoraggiata, una rottura temporanea dell invarianza
  • dei secoli. L area su cui insiste la struttura ha ospitato come prima costruzione un impianto termale di epoca romana. Altre notizie riguardanti gli edifici
  • che avevano portato alla costruzione di diversi impianti da gioco, incluse due piste da hockey su ghiaccio, una temporanea e l altra permanente. Nell estate
  • fiera dei bachi da seta che si teneva inizialmente in una costruzione di legno temporanea Il 27 giugno 1449 la Camera di Commercio decretò che il

Anche gli utenti hanno cercato:

...
...
...