Indietro

ⓘ Paper Moon - Luna di carta




Paper Moon - Luna di carta
                                     

ⓘ Paper Moon - Luna di carta

Paper Moon - Luna di carta è un film del 1973 diretto e prodotto da Peter Bogdanovich, basato sul romanzo Addie Pray di Joe David Brown.

Girato in bianco e nero dalloperatore László Kovács, ha come protagonisti Ryan e Tatum ONeal, padre e figlia nella vita. La giovanissima attrice vinse lOscar alla migliore attrice non protagonista.

Il film diede vita alla serie televisiva omonima nel settembre del 1974, trasmessa dalla ABC, con Jodie Foster nella parte del personaggio co-protagonista. Il telefilm ebbe però scarso successo, venendo cancellato nel gennaio successivo.

                                     

1. Trama

In Kansas negli anni trenta, durante la Grande depressione, al truffatore Moses che, con uno stratagemma, vende bibbie alle signore da poco vedove, viene affidata per condurla da una zia la piccola Addie, di nove anni, appena rimasta orfana della madre e che non ha mai conosciuto il padre. La ragazzina, nonostante la giovane età, si rivelerà una svelta, stravagante e incredibilmente valida collaboratrice.

                                     

2. Note di produzione

Originariamente, il progetto del film prevedeva la regia di John Huston e il casting di Paul Newman e sua figlia, Nell Potts. Quando Huston lasciò la realizzazione del progetto, anche lattore diede forfait.

Peter Bogdanovich, reduce dal successo di Ma papà ti manda sola? 1972 e Lultimo spettacolo 1971 e la fondazione della Directors Company con Francis Ford Coppola e William Friedkin, visionò la sceneggiatura del racconto Addie Pray su suggerimento dellex-moglie e spesso collaboratrice, Polly Platt. Il regista si trovò subito interessato alla realizzazione filmata della novella, in quanto fan dei film depoca e padre di due bambine.

Sempre seguendo il consiglio della Platt, Bogdanovich avvicinò Tatum ONeal, otto anni allepoca e senza alcuna esperienza recitativa, per dare un volto alla co-protagonista. Il regista aveva già lavorato col padre di Tatum, Ryan ONeal, in Ma papà ti manda sola?. Subito ebbe lintuizione di lavorare con entrambi. Per assegnarle la parte, letà del personaggio di Addie cambiò dal racconto al film: da 12 anni a 9.

Bogdanovich trovava inadeguato anche il titolo del racconto, Addie Pray, per il suo adattamento cinematografico. Mentre faceva ricerche per selezionare la musica della pellicola, il regista si imbatté in una canzone di Billy Rose, Yip Harburg e Harold Arlen che si intitolava Its Only a Paper Moon 1933 ne fu entusiasta. Orson Welles, amico fidato e mentore del regista serbo, fu interpellato da Bogdanovich per un parere. Il suo commento fu: "Quel titolo è talmente buono, che non dovresti nemmeno fare il film. Ti basterebbe mostrare nelle sale solo il titolo!". Nel film è stata inserita una scena che richiama il titolo, in cui la protagonista si reca nel chiosco di un Luna Park che esegue foto alle persone sedute sulla sagoma di una grande mezza luna. Limmagine venne poi usata anche come locandina.

La traccia principale del film, nonché lintera colonna sonora, fu selezionata grazie alla collezione privata di Rudi Fehr, accreditato nei titoli di testa.

Fu filmato quasi interamente negli stati del Kansas e del Missouri.

                                     

3. Riconoscimenti

Tatum ONeal vinse lOscar come Miglior attrice non protagonista nel 1974 e, tuttora, rimane la più giovane vincitrice nella storia della manifestazione.

Nonostante compaia in quasi tutte le scene del film, i giurati non vollero nominare una bambina nella categoria Miglior attrice protagonista.

A soli dieci anni, la giovanissima ONeal fu premiata anche ai David di Donatello miglior attrice straniera e ai Golden Globes miglior artista emergente.