Indietro

ⓘ Catasto gregoriano




Catasto gregoriano
                                     

ⓘ Catasto gregoriano

La prima redazione di un catasto dello Stato Pontificio risale al XVII secolo, regnante papa Alessandro VII, che promosse il Catasto Alessandrino: questo catasto però non era particellare, ma aveva solo una veduta tridimensionale delle località dello Stato. Un altro catasto, il Catasto piano, fu quello promulgato nel 1777 da Pio VI, che rimase attivo fino al 1835 quando entrò in vigore il Catasto gregoriano.

Il Catasto Piano-Gregoriano nacque nel 1816 con motu proprio Quando per ammirabile disposizione, sedente papa Pio VII, allindomani dellesperienza avuta con il Catasto del Regno napoleonico dItalia, compilato per Romagna ed Emilia.

La sua realizzazione venne curata dalla Presidenza Generale del Censo e non più dalla Congregazione del Buon Governo come nel caso dei catasti precedenti, ne vennero prodotte due copie, una per le Cancellerie del Censo locali, ed una per lufficio centrale a Roma.

Il completamento del Catasto si ebbe nel 1835, regnante papa Gregorio XVI, le mappe rimasero in vigore fino al 1870, quando venne introdotto il Cessato Catasto Rustico, che si basava sulle mappe del Piano-Gregoriano.

                                     
  • prima del 1794 e completati nell anno 1816, data di una mappa del Catasto Gregoriano che rappresenta la villa ed il casino di caccia ad essa collegato
  • Marche del 1620 e da tutte quelle successive come anche quella del Catasto Gregoriano verrà sempre nominata come Santa Maria di Chienti così fino all inizio
  • Santangelo, Il centro storico di Vetralla. Gli abitanti le case nel Catasto Gregoriano 1819 Quaderni di Vetralla 2 Vetralla 2001 Stefania Fieno, Il
  • appare nella Pianta di Roma di Giovan Battista Nolli del 1748 e nel catasto gregoriano del 1818. Una prima modifica dell edificio si ha con Giuseppe Valadier
  • sono documentati da alcuni schizzi suoi autografati. La pianta del Catasto Gregoriano attesta che i viali ideati dal Valadier erano simmetrici e perpendicolari
  • chiamato San Silvestro. Questa toponomastica è riportata anche nel Catasto Gregoriano della prima meta del XIX secolo e molti Farnettani sostengono che
  • un ampia collina. La località viene nominata come Campo Maggiore nel catasto Gregoriano del 1819 e viene indicata come quartiere eminentemente cerealicolo
  • Novgorod, Russia, da Ivan Maksimovič Lobačevskij, impiegato in un ufficio del catasto agricolo, e da Praskov ja Aleksandrovna Lobačevskaja. Quando nel 1800 il
  • centro storico di Civitella San Paolo : gli abitanti e le case nel catasto gregoriano 1819 Vetralla, Davide Ghaleb, 2005, ISBN 88 - 88300 - 24 - 4. Rodolfo
  • lettera ordinò la riforma del catasto che iniziò la sua redazione e divenne noto successivamente come Catasto Piano - Gregoriano dal nome del successore che
  • Oriolo Romano. La fondazione, lo statuto, gli abitanti e le case nel catasto gregoriano 1820 Vetralla, Davide Ghaleb Editore, 2005, ISBN 88 - 88300 - 33 - 3

Anche gli utenti hanno cercato:

catasto gregoriano costacciaro, catasto gregoriano montecastrilli, catasto gregoriano umbria, tavola catasto gregoriano,

...
...
...