Indietro

ⓘ Categoria:Psicosi




                                               

Psicosi

Il termine psicosi indica un tipo di disturbo psichiatrico, espressione di una severa alterazione dellequilibrio psichico dellindividuo, con compromissione dellesame di realtà, frequente assenza di insight, e frequente presenza di disturbi del pensiero come deliri e allucinazioni. Venne introdotto nel 1845 da Ernst von Feuchtersleben con il significato di "malattia mentale o follia". Nel senso comune es. nel linguaggio giornalistico il termine indica genericamente un sentimento di forte paura e ansia legato ad un particolare evento scatenante tale da condizionare il comportamento delle per ...

                                               

Crollo psicotico

Nelle ipotesi sulleziologia e lorigine ambientale delle psicosi, il crollo psicotico o break-down psicotico è un evento circoscritto e individuabile nella storia di una persona che spesso precede la cronicizzazione di un vero e proprio disturbo psicotico. Il più delle volte sono stati descritti degli eventi di natura traumatica, come gravi violazioni della dignità personale e dellintegrità del corpo, che in una struttura psichica considerata "teoria della predisposizione alla psicosi pre-psicotica" provoca un definitivo collasso psichico tipico delle psicosi, che porta ad un ritiro degli i ...

                                               

Disturbo bipolare

I disturbi dello "spettro bipolare", ovvero i quadri clinici un tempo indicati col termine generico di psicosi maniaco-depressiva ", consistono in sindromi di interesse psichiatrico sostanzialmente caratterizzate da unalternanza fra le due condizioni contro-polari dellattività psichica, il suo eccitamento e al rovescio la sua inibizione, ovvero la "depressione", unita a nevrosi o a disturbi del pensiero. La diagnosi differenziale è principalmente con i disturbi di personalità, il disturbo schizoaffettivo, la depressione maggiore unipolare e cause organiche come la demenza frontotemporale. ...

                                               

Ebefrenia

L ebefrenia è una delle forme in cui può presentarsi la schizofrenia. Questo disturbo psichiatrico fa la sua comparsa generalmente nei giovani. La forma ebefrenica è caratterizzata da comportamenti confusionali e incoerenti; lebefrenico rivela la volontà di abbandonare la lotta, di non crescere psicologicamente per non dover competere e esser sottoposto al giudizio o alla disapprovazione degli altri o confrontarsi con la loro aggressività; crescendo con letà digredisce mentalmente.

                                               

Querulomania

La querulomania è un termine utilizzato in psichiatria e psicologia, per indicare una condizione psicopatologica manifestata da un soggetto che si sente continuamente vittima di soprusi ed ingiustizie e pertanto ritiene necessario utilizzare istanze o rivendicazioni plurime, spesso infondate, dinanzi allautorità competente per ottenere giustizia. Il soggetto affetto da querulomania è detto querulomane. Nel DSM-IV è chiamata querulous paranoia, sottotipo della classe persecutoria del disturbo delirante. Appare anche nellICD-10 sotto il nome latino paranoia querulans, nella sezione F22.8, "A ...

                                               

Sindrome di Lasthénie de Ferjol

La sindrome di Lasthénie de Ferjol è una rara causa di anemia sideropenica causata dallinflizione volontaria, da parte del paziente stesso, di autosalassi.