Indietro

ⓘ Categoria:Divinità italiche




                                               

Marica (divinità)

Marìca è una divinità italica. Ninfa dellacqua e delle paludi, era signora degli animali e protettrice dei neonati e della fecondità. Per questi suoi caratteri ricorda da vicino la dea Diana. Il suo nome deriva probabilmente dalla base mediterranea *mara che significa "palude". Gli Ausoni anche detti Aurunci le dedicarono un grande tempio presso Minturno, edificato probabilmente attorno al settimo/sesto secolo a.C., sulla riva destra-nord, in prossimità della foce del fiume Liri, oggi Garigliano, a circa 400 m. dal mare. Sulla sponda sinistra-Sud si estendeva invece il bosco sacro, il Lūcu ...

                                               

Adrano (divinità)

Il dio Adrano, padre dei Palici, ha caratteristiche legate ai fenomeni naturali ed è assimilato in parte e sovrapposto a Efesto, che aveva le sue fucine nelle viscere dellEtna.

                                               

Angizia

Angizia era una divinità adorata dai Marsi, dai Peligni e da altri popoli osco-umbri, associata al culto dei serpenti.

                                               

Giove Versore

La presenza di questo epiteto è attestata nella colonia magnogreca di hipponion, oggi Vibo Valentia, intorno alla fine del IV o agli inizi del III secolo a.C. ed è mutuata da una laminetta di forma rettangolare allungata in bronzo su cui è incisa uniscrizione in alfabeto latino: La lamina presenta due fori quadrangolari alle sue estremità così da lasciare intendere di essere affissa ad un altare e prescrivere il sacrificio di un toro a tale divinità. Se la datazione, basata su criteri paleografici, è valida, si può considerare che in una situazione di particolare difficoltà per gli abitant ...

                                               

Tiberino

Tiberino è una figura della mitologia romana, era una divinità della natura, legata al fiume Tevere. Secondo la mitologia romana era fratello di Fonto, dio delle sorgenti, e figlio di Giano e di Giuturna, signora delle acque. La sua festa annuale le Tiberinalia veniva celebrata l8 dicembre, anniversario della fondazione del tempio del dio sullIsola Tiberina ed era un rito di purificazione e propiziatorio. Orazio, ricordando uno straripamento del fiume dopo la morte di Cesare, chiama Tiberino sposo di Ilia o Rea Silvia, che egli avrebbe accolto nelle sue acque, cacciata da Amulio. Il culto ...

                                               

Marte (divinità)

Marte è, secondo la religione romana del I secolo a.C., il dio della guerra e dei duelli, lequivalente della divinità greca Ares. Secondo la mitologia romana più arcaica è anche il dio del tuono, della pioggia e della fertilità.

                                     

ⓘ Divinità italiche

  • Questa categoria raccoglie le voci che trattano l argomento: Giove.
  • Questa categoria raccoglie le voci che trattano l argomento: Diana.
Fons (divinità)
                                               

Fons (divinità)

Fons chiamato anche Fontus, era il dio delle fonti, figlio di Giano e della ninfa Giuturna nonché fratello di Tiberino, unantica divinità italica. Aveva un altare consacrato ai piedi del Gianicolo, non lontano dalla presunta tomba di Numa. La sua festa era quella delle fonti e portava il nome di Fontinalia, celebrata il 13 ottobre. Durante questa festività morì nel 54 limperatore Claudio.