Indietro

ⓘ Giacomo Del Duca




Giacomo Del Duca
                                     

ⓘ Giacomo Del Duca

Giacomo Del Duca, detto anche Jacopo Siciliano o Jacopo Del Duca ", è stato un architetto e scultore italiano.

                                     

1. Biografia

Fu lassistente di Michelangelo eseguendone anche lavori in Porta Pia 1562. Fu lunico fra gli architetti che allora operavano a Roma, che cercò di proseguirne il linguaggio, ma senza grande successo.

Tornato in Sicilia nel 1588, viene nominato architetto della città di Messina nel 1589 succedendo al Calamech e vi realizzò diverse opere in gran parte distrutte da terremoti tra cui la tribuna di San Giovanni di Malta.

Scrisse un trattato per i gesuiti a Messina.

                                     

2. Opere principali a Roma

  • 1573 - 1577, Tabernacolo, attività di progettazione per la realizzazione di manufatto commissionato da Filippo II. progetto non concluso
  • 1573 - 1575, Progettazione, attività di ricostruzione dellintero complesso della chiesa di Santa Maria in Trivio e Casa dei Crociferi.
  • 1573 - 1577, Chiesa di Maria di Loreto al Foro Traiano di Antonio da Sangallo il Giovane della quale realizza il campanile, il tamburo, la cupola e la lanterna. Il suo intervento consistette nel portare a compimento le strutture inferiori completando le facciate laterali e nel sovrapporvi una cupola.
  • 1570, Tomba Savelli, monumento funebre marmoreo, i tre tondi di bronzo raffiguranti l Angelo del Giudizio, la Resurrezione di Cristo e la Risurrezione dei morti sono stati fusi da Ludovico del Duca, fratello dellartista, opere custodite nella basilica di San Giovanni in Laterano.
  • 1575 - 1577, Recinto, lavori di realizzazione recinzione del basamento della Colonna Traiana.
  • 1576, Orti Farnesiani, lavori per la realizzazione del muro di cinta.
  • 1586 - 1587, Villa Strozzi a Monte Mario. ampiamente trasformata e distrutta.
  • 1573 - 1574, Porta San Giovanni, attività di collaborazione.
  • 1566, Tomba di Paolo IV, attività di progettazione, opera documentata nellantica basilica di San Pietro in Vaticano.
  • 1562 - 1565, Mascherone e stemma, manufatti marmorei realizzati per il completamento di Porta Pia.
  • 1582, Restauri della chiesa di Santa Maria Imperatrice. distrutti
  • 1586c., Sistemazione dei giardini nel Palazzo Rivaldi ex Giardino del Cardinale Carlo Emmanuele Pio di Savoia.
  • 1586 - 1587, Cappella Mattei in Aracoeli.
  • 1582, Palazzo Cornaro Pamphilj detto poi della Stamperia Camerale.
  • 1585c., Ristrutturazione della chiesa dei Santi Quirico e Giulitta. perduta
  • 1586c., Casino o Palazzetto Mattei allinterno del giardino di Villa Mattei. quasi del tutto perduto
  • 1568, Stemma e manufatti in pietra, lavori realizzati nella Cappella degli Svizzeri presso il Cimitero Teutonico della Città del Vaticano.
                                     

2.1. Opere principali a Roma Opere in provincia

  • 1582 - 1585, Giardini del Torrione di Anguillara Sabazia.
  • 1582, Presbiterio, coro e soffitto della Collegiata di San Giovanni Battista di Campagnano di Roma.
  • 1584 - 1586, Giardino Grande o Orti Farnesiani, corte e cantine di Palazzo Farnese di Caprarola.
  • 1584 - 1586, Palazzo Restituti di Caprarola.
  • 1582 - 1585, Giardino Segreto, portali e interventi in occasione del matrimonio tra Isabella de Medici e Paolo Giordano Orsini, nel Castello Orsini-Odescalchi di Bracciano.
                                     

3. Opere principali a Messina

  • 1596, Cappella del Santissimo Sacramento, progettazione, attribuzione, duomo di San Giorgio, Monforte San Giorgio.
  • 1592 - 1604, Tribuna di San Giovanni di Malta. Il primo disegno è di Camillo Camilliani nel 1591. Dal 1592 è presente nel cantiere Del Duca. È difficile attribuire la paternità delle parti, ma le particolari inflessioni del linguaggio inducono a dare al Del Duca la paternità intera dellopera. Si ritrova luso dellordine gigante saldato da una plastica trabeazione e una grande ricchezza decorativa.
  • XVI secolo, Piazza Santa Maria la Porta presso lantica omonima Porta dellUrbe, lavori di risistemazione.
  • 1589, Porta della Loggia, arco trionfale, distrutto dal terremoto del 1783.
  • 1599, Cappella del Santissimo Sacramento e Cappella di San Placido, absidiole sinistra e destra del transetto della cattedrale protometropolitana della Santa Vergine Maria Assunta.
  • 1599, Loggia de Negozianti, dopo il 1674 chiamato Palazzo Senatorio detto "alla Marina", prospetto dedificio completato nel 1599 e gravemente danneggiato in seguito al terremoto della Calabria meridionale del 1783.