Indietro

ⓘ Hopper (veicolo orbitale)




                                     

ⓘ Hopper (veicolo orbitale)

L Hopper è uno studio concettuale di un veicolo orbitale, realizzato dalla Daimler Chrysler Aerospace, su commissione dellAgenzia Spaziale Europea, con il programma FESTIP.

                                     

1. Storia

Il suo scopo era quello di verificare la fattibilità di un sistema di trasporto spaziale europeo riutilizzabile per rimpiazzare lormai cancellata navetta spaziale Hermes. Contemporaneamente ad Hopper e allinterno dello stesso programma FESTIP, furono condotti degli studi aerospaziali presso altri centri.

Un prototipo in scala di Hopper venne utilizzato nel 2003 per verificare la fase di atterraggio automatico della missione di Hopper, il Phoenix.

LHopper ha una forma simile allo Space Shuttle ma si distingue da questultimo per essere un veicolo monostadio completamente riutilizzabile. Questo vuol dire che, a parte il carburante consumato durante la missione e il carico eventualmente rilasciato o raccolto in orbita, la configurazione del veicolo al decollo è identica a quella dellatterraggio. Quando lHopper venne progettato, prevaleva lidea che un veicolo monostadio rappresentasse la via più economica per laccesso in orbita. Negli anni successivi, però, importanti costruttori come Boeing dimostrarono le enormi difficoltà tecniche e realizzative di un tale approccio da essi stessi in precedenza sostenuto ed indicarono in un veicolo bistadio che comportasse un compromesso ideale fra i costi di operazione e la sua realizzabilità. Un colpo fatale per i sostenitori del monostadio fu la cancellazione dellX-33 da parte della NASA.

Attualmente sistemi monostadio sopravvivono solo in studi accademici e vengono considerati non realizzabili dato lattuale livello tecnologico.

Lhopper e il programma FESTIP erano destinati a diventare i più economici di tutti i veicoli spaziali esistenti per condurre operazioni spaziali con equipaggio. Nei primi decenni del XXI secolo, dovrebbe realizzarsi il primo tentativo indipendente di condurre questo tipo di operazioni, una componente importante del progetto ISS. Il piano prevede che il velivolo entri in servizio tra il 2015 e il 2020. Con molta probabilità questi obiettivi non verranno realizzati. Hopper verrebbe accelerato su una pista orizzontale lunga 4 km e dotata di un binario magnetico fino a una determinata velocità, dopodiché entrerebbero in funzione i propulsori. Secondo i piani Hopper fornirebbe un modo per trasportare materiale ed equipaggio in orbita molto più economico dellAriane 5, che era stato sviluppato per essere utilizzato insieme al cancellato progetto Hermes, lo shuttle europeo.

Il programma FLPP dellESA, per ladozione di un lanciatore di nuova generazione, prevedeva lo sviluppo di IXV, Intermediate eXperimental Vehicle, che si sarebbe dovuto lanciare nel 2012 insieme a Vega.