Indietro

ⓘ Prefettura apostolica del Sahara Occidentale




Prefettura apostolica del Sahara Occidentale
                                     

ⓘ Prefettura apostolica del Sahara Occidentale

La prefettura apostolica del Sahara Occidentale è una sede della Chiesa cattolica immediatamente soggetta alla Santa Sede. Nel 2017 contava 350 battezzati su 1.030.700 abitanti. È retta dal prefetto apostolico Mario León Dorado, O.M.I.

                                     

1. Territorio

La prefettura apostolica si estende su tutto il territorio del Sahara Occidentale.

Il territorio è suddiviso in 2 parrocchie: la chiesa di San Francesco dAssisi di El Aaiún, che funge da cattedrale della prefettura apostolica; la seconda chiesa è a Dakhla.

                                     

2. Storia

La prefettura apostolica del Sahara spagnolo e di Ifni fu eretta il 5 luglio 1954 con la bolla Summi Dei voluntate di papa Pio XII, ricavandone il territorio dai vicariati apostolici del Marocco oggi arcidiocesi di Tangeri e di Ghardaïa oggi diocesi di Laghouat.

Il 2 maggio 1970 assunse il nome di prefettura apostolica del Sahara spagnolo e il 2 maggio 1976 ha assunto il nome attuale.

                                     

3. Cronotassi dei prefetti

La prefettura non è stata mai retta da vescovi, ma da prefetti apostolici, presbiteri religiosi non consacrati vescovi. Il prefetto è membro della Conferenza episcopale regionale del Nordafrica, che raggruppa gli ordinari di Sahara Occidentale, Marocco, Algeria, Tunisia e Libia.

  • Acacio Valbuena Rodríguez, O.M.I. † 10 luglio 1994 - 25 febbraio 2009 ritirato
  • Félix Erviti Barcelona, O.M.I. † 19 luglio 1954 - 6 luglio 1994 ritirato
  • Mario León Dorado, O.M.I. giugno 2009 - 24 giugno 2013 amministratore apostolico
  • Mario León Dorado, O.M.I., dal 24 giugno 2013

Anche gli utenti hanno cercato:

...
...
...