Indietro

ⓘ Canonicato




                                     

ⓘ Canonicato

Il canonicato era un beneficio ecclesiastico connesso allufficio di canonico.

In origine, i canonici avevano precise funzioni liturgiche, in quanto i cori prevedevano uffici molto complessi che richiedevano la partecipazione di molti ecclesiastici. Per garantirsi questa partecipazione erano previste delle rendite commisurate agli obblighi da assolvere.

I canonicati potevano derivare sia dalla massa capitolare, il complesso dei beni posseduti dal capitolo, sia da rendite di terreni o fabbricati costituiti in beneficio individuale. Non era infrequente che le famiglie nobili o comunque facoltose erigessero un canonicato cioè destinassero proprietà di famiglia alla rendita ecclesiastica, godendo dellimmunità fiscale prevista, riservandosi il diritto di patronato, ossia la possibilità di scegliere a chi spettasse il beneficio. Nella pratica il beneficio veniva molte volte goduto da un membro della famiglia.

Da ciò deriva un primo inconveniente: i canonici diventavano di nomina patrizia o comunque privata a svantaggio del diritto del papa, dei vescovi e del capitolo stesso.

Per poter godere di un canonicato potevano bastare gli ordini minori, il che indusse un altro abuso, quello di assegnare il canonicato a laici che avevano ricevuto i soli ordini minori e che quindi non potevano espletare molti degli obblighi previsti dallufficio canonicale ad esempio non potevano ascoltare le confessioni.

Infine, gli obblighi non erano sempre rispettati: nel Quattrocento e nel Cinquecento gli ecclesiastici potevano avere canonicati redditizi anche in stati diversi e godere delle relative rendite senza assolvere a nessun obbligo. Come conseguenza si concentravano nelle mani di pochi uomini i beni che sarebbero dovuti servire a mantenere molti sacerdoti, che invece vivevano nellindigenza. In più la possibilità di accumulare senza limiti i benefici ecclesiastici favorì la pratica della simonia.

                                     
  • Corbetta, nel milanese. Cattedrale Presbitero Canonica Canonici regolari Canonicato Canonichessa Altri progetti Wikimedia Commons Wikimedia Commons contiene
  • presso l università di Bologna per tre anni usando i proventi ricavati dal canonicato il permesso fu esteso per cinque anni da papa Gregorio XII. Professore
  • protezione del cardinale Rodrigo Borgia, che gli ottenne delle prebende e un canonicato nel capitolo cattedrale di Modena. Il cardinale Borgia, nipote di papa
  • Occupò, dopo la morte dell Arcivescovo di Corfù Cristoforo Marcello, un canonicato nel Capitolo della Cattedrale di Padova. Durante il sacco di Roma del
  • vescovile una carriera ecclesiastica coronata nel 1883 con l elevazione al canonicato Fin dal 1831 prestava il proprio servizio gratuitamente nel Duomo di
  • 1552 ottenne da papa Marcello II l abbazia di Colle di Piemonte ed il canonicato Nel 1555 entrò nella corte pontificia, avversando l elezione di papa
  • Bamberga, ma il capitolo si oppose in quanto non aveva ancora ottenuto il canonicato della cattedrale cittadina e come tale non era ancora parte del clero
  • capitolo cattedrale di Fiesole e, grazie al granduca Cosimo I, ebbe un canonicato anche in Santa Maria del Fiore. Il granduca Francesco lo introdusse al

Anche gli utenti hanno cercato:

canonicato petrarca, canonicato sinonimo,

...
...
...