Indietro

ⓘ Milan Associazione Calcio 1986-1987




Milan Associazione Calcio 1986-1987
                                     

ⓘ Milan Associazione Calcio 1986-1987

Il 18 luglio 1986 lArena Civica di Milano ospitò uno spettacolo per festeggiare linsediamento di Berlusconi alla presidenza.

La stagione ufficiale iniziò, invece, ad agosto: i rossoneri passarono il girone di Coppa Italia al secondo posto, dietro il Parma. In campionato, nonostante le 2 sconfitte iniziali, la squadra emerse alla distanza: con la vittoria a Como nellultimo turno di andata grazie alla prima rete di Maldini in A, il Milan si ritrovò a 3 punti dal Napoli capolista. In seguito ebbe una crisi di risultati, che lo allontanò dalle zone di vertice della classifica. In coppa, fu eliminato proprio dai ducali ritrovati negli ottavi di finale: lallenatore emiliano era Sacchi, già prenotato dalla dirigenza per la stagione seguente.

Nelle ultime 5 giornate, Fabio Capello in precedenza viceallenatore sostituì lesonerato Liedholm. Spinta dai gol del capocannoniere Virdis, la formazione terminò a pari punti con la Sampdoria battendo poi i doriani nello spareggio per la Coppa UEFA. A fine stagione la squadra vince la terza edizione del Mundialito per club.

                                     

1. Maglie e sponsor

Il fornitore tecnico per la stagione 1986-1987 è Kappa, mentre lo sponsor ufficiale è Fotorex U-Bix, marchio del gruppo Olivetti.

La divisa casalinga è composta da una maglia a strisce verticali della stessa dimensione, rosse e nere: proprio i pali della casacca, a differenza dello standard degli ultimi due decenni in casa milanista, tornano a essere abbastanza larghi e, sfruttando i moderni materiali sintetici, portano la novità di una più viva tonalità di rosso rispetto alla tradizione, per questo definita ancor più dopo lacquisizione del club da parte del magnate dei media Silvio Berlusconi "televisivamente al passo con i tempi" ; anche il resto delluniforme mostra novità, con i calzettoni che abbandonano lo storico nero per diventare bianchi, abbinandosì così ai pantaloncini. Nei mesi invernali la squadra utilizzò anche una versione in lanetta, con una palatura meno fitta.

La divisa di riserva consta invece di una maglia bianca con fascia rossa, a sua volta cinta alla base da unaltra striscia nera, questa più sottile; pantaloncini e calzettoni sono interamente bianchi.