Indietro

ⓘ Paleografia musicale




                                     

ⓘ Paleografia musicale

Il termine paleografia musicale, analogamente alla paleografia, deriva dal greco palaiòs "antico" e graphein "scrivere", ed è la disciplina che studia la storia della scrittura musicale, specialmente quella manoscritta. Si riferisce allarte di leggere, interpretare e spiegare gli spartiti musicali antichi. La capacità del paleografo musicale è quella di capire e tradurre non solo lo spartito antico in notazione musicale moderna, ma anche di esprimere il legame tra lattività di chi scriveva nel passato e tutti gli aspetti dellesistenza allora connessi a tale attività.

                                     

1. La disciplina

La disciplina nacque intorno al 1880, sugli scritti di Dom Andrè Mocquereau, e si occupa della musica scritta in prevalenza dal IX secolo fino al rinascimento, e più specificatamente del canto gregoriano. In età medievale la musica era scritta in modo molto diverso dallattuale. Le informazioni contenute erano molto vaghe sia sullaltezza che sulla durata dei suoni e spesso indicavano soltanto la parte relativa al canto e non quella degli strumenti di accompagnamento. La notazione del tempo era detta notazione neumatica o adiastematica o in campo aperto ed indicava soltanto il valore delle note, ma non laltezza, visto che non esistevano i righi musicali. Pertanto la musica veniva tramandata per via imitativa, da cantore a cantore, e gli spartiti servivano soltanto per dare indicazioni ritmiche, non melodiche ed eventualmente come documentazione cartacea delle opere. Ciò valeva fino al XII secolo. Verso la fine del XII secolo venne introdotta la notazione modale, dai musicisti della Scuola di Notre Dame, e con il XIII secolo la notazione mensurale che rimase tale fino alla fine del XVII secolo.

                                     
  • studio di testi in lingua latina paleografia latina e in lingua greca paleografia greca Nasce la paleografia a sussidio degli studi di diplomatica
  • La paleografia latina è la disciplina che studia la storia della scrittura latina dalle origini VII secolo a.C. all inizio del XVI secolo al fine di
  • teorico si basa sullo studio di materie come paleografia musicale composizione storica, storia della teoria musicale danza storica, storia della musica, basso
  • sede a Cremona, che ha origine da una preesistente Scuola di Paleografia e Filologia musicale In altre sedi la musicologia viene studiata e insegnata all interno
  • principalmente la paleografia musicale gregoriana, la polifonia profana del 500, la musica sacra di Francesco Cavalli, la storia musicale di Piacenza nei
  • Conservatorio Arrigo Boito di Parma e Paleografia musicale presso la Scuola Superiore di Paleografia e Filologia Musicale a Cremona. Sassu è stato uno studioso
  • cofondatori all Istituto G.Cesari di Cremona, dove peraltro ha insegnato Paleografia musicale rinascimentale. Esemplari delle sue opere sono conservate al Gabinetto
  • con Franco Ferrara, direzione di banda con Francesco Pellegrino, Paleografia Musicale e Composizione con Raffaele Casimiri e Lavinio Virgili, Studio delle
  • Austria e all Accademia Chigiana di Siena. Presso la Scuola di Paleografia Musicale di Cremona e al Conservatorio Benedetto Marcello di Venezia ha approfondito
  • molte università la cattedra si chiama di sfragistica, spesso abbinata a paleografia diplomatica o ad archivistica. Si concentra sul significato legale e