Indietro

ⓘ Francesco Buffoni




Francesco Buffoni
                                     

ⓘ Francesco Buffoni

Iscrittosi al Partito Socialista nel 1905, fu redattore e direttore dei principali giornali socialisti della zona, da "Popolo e libertà" ad "Azione Proletaria".

Divenuto sindaco di Crenna prima dellunificazione di questo Comune con Gallarate, portò progressivamente la sezione gallaratese su posizioni massimaliste ottenendo un crescente successo elettorale che consentì, nel dopoguerra, la vittoria socialista alle elezioni comunali.

Nel 1919 fu eletto per la prima volta in Parlamento e, nellambito di unintensa attività pubblicistica, fondò il periodico "La lotta di classe" accostandosi allesperienza sovietica: avendo aderito alle posizioni di Giacinto Menotti Serrati, fu poi espulso dal partito e confluì per breve tempo nel neonato PCdI, collaborando anche con LUnità.

Duramente colpito dalla violenza fascista, espatriò illegalmente in Svizzera e di lì in Francia. Nel 1927 ritornò nelle file del PSI.

Rientrò in Italia durante la Seconda guerra mondiale e nel dopoguerra fu eletto sindaco di Gallarate, deputato costituente e poi senatore della Repubblica.

Era il nonno di Andrea Buffoni.

Anche gli utenti hanno cercato:

...
...
...