Indietro

ⓘ Giulio Ceradini




                                     

ⓘ Giulio Ceradini

Ceradini si laurea a Roma in ingegneria civile nel 1941. Dal 1943 al 1946 lavora al Laboratorio Federale di prova materiali di Zurigo in Svizzera, diretto da Mirko Roš, con il compito di monitorare i ponti realizzati da Robert Maillart. Nel 1946 rientra in Italia e lavora presso il Centro di studio dei ponti del CNR, diretto da Aristide Giannelli, di cui dal 1948 fu assistente. Nel 1962 diviene professore straordinario di Scienza delle costruzioni nellUniversità di Firenze. La sua ricerca si applicò oltre che al campo dei ponti anche alla dinamica, alla plasticità, al meccanismo di collasso e a numerosi problemi dellingegneria delle strutture. Dal 1967 fino al pensionamento ha diretto lIstituto di Scienza delle costruzioni dellUniversità di Roma. Nel 1969 ha vinto, come coprogettista del Gruppo Lambertini, il primo premio ex aequo al Concorso internazionale di idee per il Ponte sullo Stretto di Messina.

                                     
  • sospeso a campata unica di 3300 m. Nel 1990 il presidente del consiglio Giulio Andreotti nomina come successore del deputato Oscar Andò, Antonio Calarco
  • fr. 293 West. Teocrito tradotto in italiano da Nicolò Camarda, Giulio Ceradini in Idilli ed epigrammi Teocrito, 1868. Domenico De Rossi, Paolo
  • italiano 1998 Giulio Ceradini ingegnere italiano 2005 Giuseppe Giacalone, critico letterario e scrittore italiano 2006 Giulio Macchi, regista
  • n. 1942 Sandra Valenti, velocista italiana n. 1939 9 febbraio Giulio Ceradini ingegnere italiano n. 1918 Robert W. Kearns, inventore statunitense

Anche gli utenti hanno cercato:

...
...
...