Indietro

ⓘ Rete logica




                                     

ⓘ Rete logica

In elettronica una rete logica è un insieme di dispositivi interconnessi che realizza unelaborazione ovvero una certa funzione logica. Possono essere di natura elettronica, nellaccezione più comune, ma potenzialmente anche di altra natura, se in grado di trasmettere e elaborare un segnale, come nella fotonica, eccetera. Esistono essenzialmente due tipi principali di reti logiche: le reti unilaterali le reti bilaterali.

                                     

1. Descrizione

Le reti unilaterali sono reti in cui lo stato delle uscite, cioè se luscita assume valore alto o basso, dipende esclusivamente da valori di grandezze elettriche calcolate in un determinato punto del circuito: in queste reti il flusso dellelaborazione procede fisicamente in ununica direzione ne sono esempi elementari le porte logiche; per chiarire meglio, consideriamo una porta AND a due ingressi: lo stato delluscita della porta AND dipende dai valori di corrente applicati ai due pin di entrata e il flusso dellelaborazione procede dai pin di entrata al pin di uscita.

Le reti bilaterali sono reti in cui la funzione di uscita è valutata tra due punti, cioè luscita è determinata dal fatto che ci sia o meno un contatto tra due punti: se ad esempio nel punto A arriva corrente ma non cè contatto con B allora luscita sarà bassa, se cè contatto luscita sarà alta; inoltre non è detto che la corrente possa scorrere solo da A verso B, ma anche da B verso A, a differenza delle reti unilaterali.

Gli esempi fatti sui due tipi di reti sono banali, ma più in generale si possono avere reti logiche unilaterali quali i circuiti combinatori o i circuiti sequenziali che sono circuiti fatti di porte logiche reti unilaterali elementari e poi abbiamo i circuiti fatti da elementi quali resistori, condensatori o induttori collegati in serie e/o parallelo per formare circuiti più complessi.

Il nome rete logica è di norma associato solo a reti che eseguono unelaborazione elettronica quali i circuiti combinatori e sequenziale in quanto elaborano dei dati secondo logica, cioè secondo la logica prevista dal progetto della rete; si tende invece a distinguere da queste reti i circuiti elettrici che hanno altre funzioni.