Indietro

ⓘ Incidente del monte Serra




Incidente del monte Serra
                                     

ⓘ Incidente del monte Serra

L incidente del monte Serra fu un disastro aereo avvenuto in Italia il 3 marzo 1977 che coinvolse un C-130H Hercules dellallora 46ª Aerobrigata dellAeronautica Militare italiana, con a bordo 38 allievi dellAccademia navale di Livorno.

                                     

1. I fatti

Giovedì 3 marzo 1977, alle ore 15:05, decollò dallaeroporto di Pisa-San Giusto il C-130H Hercules nominativo radio Vega 10. Il velivolo trasportava 38 allievi della prima classe dei corsi normali dellAccademia Navale di Livorno, a bordo per unattività di ambientamento al volo, un ufficiale accompagnatore e 5 membri dequipaggio. Dopo circa 5 minuti dal decollo, alle 15:10, il grosso aereo impattò sulle pendici del monte Serra, nel Comune di Calci, dopo aver effettuato, per motivi non accertati, una virata a sinistra che lo portava ad imboccare la vallata del Serra, rivelatasi fatale in condizioni di volo a bassa quota e scarsa visibilità, quali erano quelle del momento.

Allincidente non sopravvisse nessuna delle persone a bordo.

Nel settembre 2012 è stata ritrovata una parte del carrello da un cercatore di funghi in località Prato a Ceragiola, nei boschi di Calci. Dopo 6 anni, il 26 aprile 2018, il pezzo rinvenuto è stato recuperato e trasportato alla sede della 46ª Brigata aerea.

                                     

1.1. I fatti Il funerale le inchieste

Il 5 marzo 1977 ebbero luogo le esequie delle vittime, presso il "piazzale" dellAccademia navale, alla presenza dellallora presidente della Repubblica Giovanni Leone e di 20.000 persone.

A seguito dellincidente furono aperte due inchieste parallele, una civile ed una militare.

Le conclusioni della prima identificarono quale causa prima del disastro le condizioni di inefficienza del velivolo, che, in condizioni di volo a bassa quota ed in presenza di terreno collinare, non potevano che provocare un incidente. Non venivano escluse, però, responsabilità dei piloti nella gestione della situazione.

La seconda, invece, escludeva nettamente le inadeguate condizioni dellaeroplano e attribuiva principalmente la responsabilità dellincidente ad un errore umano, pur non potendo escludere altri fattori come per esempio linspiegabile virata a sinistra.

La procura, visti gli esiti delle inchieste, decise di archiviare il caso.

Tuttavia è bene notare che il pilota del velivolo la mattina stessa non aveva superato lesame di accertamento dellidoneità al volo: aveva confuso i riferimenti a terra; gli era stato concesso comunque di pilotare ancora, viste le critiche condizioni di salute della moglie. Una volta avvenuto lincidente il rapporto sullesame sostenuto è stato alterato riportando lidoneità al volo.

                                     

2. Lassociazione e i monumenti

Subito dopo la tragedia i familiari degli allievi e dellufficiale della Marina Militare fondarono unassociazione che, tra i vari scopi, avesse la funzione di portare testimonianza dellaccaduto, tramite eventi e monumenti commemorativi, come il sacrario "Faro del Monte Serra" e sollecitare le inchieste.

                                     

3. Il corso Invicti

Nel settembre dello stesso anno, il corso, decimato dalla tragedia, nellultima tappa ad Helsinki della consueta crociera estiva sulla nave scuola Amerigo Vespucci, comunicò come da tradizione al Comando dellAccademia navale il nome - Invicti mai vinti e mai divisi - e lo stemma scelti. Lo stemma raffigura: su fondo azzurro una lira a metà sulla destra con a fianco, sulla sinistra, unala stilizzata, sormontate nellordine da uno spadino sguainato con elsa ed impugnatura in oro, una stella di colore bianco, una sciabola da ufficiale inguainata - rappresentante lufficiale perito nella tragedia - ed ancora ai lati, in senso piramidale, i 38 spadini, 19 per ciascun lato, rappresentanti i compagni di corso caduti sul monte Serra.

Come ulteriore gesto di commemorazione, il 4 dicembre 1977, in occasione del giuramento della nuova prima classe, il corso Invicti è sfilato lasciando nei ranghi gli spazi che i loro compagni avrebbero dovuto occupare.

Il 21 giugno 2019, si è tenuta a Roma al Palazzo Marina la cerimonia di avvicendamento del Capo di Stato Maggiore della Marina per il passaggio di consegne tra lammiraglio uscente Valter Girardelli e lammiraglio subentrante Giuseppe Cavo Dragone. Nel discorso tenuto da questultimo, lAmmiraglio ha ricordato i 38 allievi caduti, suoi compagni del corso Invicti.



                                     

4. I caduti dellincidente

Equipaggio

  • Maresciallo Antonio Semplici
  • Capitano Simone Murri
  • Sergente maggiore Silvio Pieretti
  • Sottotenente Paolo Casella
  • Maggiore Massimo Proietti

Passeggeri

Ufficiale inquadratore della Marina Militare
  • Sottotenente di Vascello Emilio Attramini
Allievi dellAccademia
                                     
  • prenuragico di Serra Linta, alcune tombe di giganti e domus de janas, tesori che riemergono periodicamente con l abbassarsi del livello del bacino. La diga
  • qualità dell aria e una riduzione delle emissioni di gas a effetto serra La composizione del GPL non è definita esattamente, infatti le specifiche di fornitura
  • settembre 1976, p. 14. Michele Serra Lauda torna a rincorrere il Mondiale, in l Unità, 11 settembre 1976, p. 16. Dal Monte Zappelloni, p. 178. Giorgio
  • Serra da Enciña da Lastra e della Baixa Limia - Serra do Xurés provincia di Ourense e infine quello del Monte Aloia provincia di Pontevedra Tra le città
  • Montecarotto, Monte Roberto, Morro d Alba, Poggio San Marcello, Rosora, San Marcello, San Paolo di Jesi, Santa Maria Nuova, Serra de Conti, Serra San Quirico
  • maggio 1993. Serra 1992, p. 77. Rete civica Trieste Archiviato il 7 novembre 2017 in Internet Archive. - visto 30 gennaio 2009 Sito web del Quirinale:
  • Monte Campanella, a sud - ovest dell abitato, tombe a tholos tra XII e X secolo a.C. Sulla collina di Serra del Palco, tracce di insediamenti umani del
  • Presley. Il padre biologico, James Wagner, era un pilota deceduto in un incidente aereo quando Priscilla aveva sei mesi. La madre, Anna Lillian Iversen
  • interni. Villa Serra Doria Monticelli, Via Nicolò Daste 34. È ritenuta la più antica delle ville sampierdarenesi, risalente all inizio del Cinquecento o

Anche gli utenti hanno cercato:

elenco caduti monte serra, incidente aereo meloria,

...
...
...