Indietro

ⓘ Territori speciali degli stati membri dell'Unione europea




Territori speciali degli stati membri dellUnione europea
                                     

ⓘ Territori speciali degli stati membri dellUnione europea

Dal 1º febbraio 2020 lUnione europea è formata da 27 Stati membri, la maggior parte dei quali partecipano a tutti i settori della politica europea o hanno sottoscritto di farlo. Tuttavia il diritto dellUnione Europea non si applica uniformemente a tutto il territorio di tutti gli Stati membri. Molti Stati membri hanno particolari territori che per motivi storici, geografici o politici hanno diverse relazioni con i rispettivi governi nazionali, e di conseguenza anche con lUnione europea, rispetto al resto del territorio dello Stato membro. Molti di questi territori speciali non partecipano a tutte o ad alcune delle politiche europee. Alcuni non hanno alcun rapporto ufficiale con lUnione europea, mentre altri partecipano a programmi europei in linea con le disposizioni delle direttive dellUnione europea, i regolamenti o i protocolli allegati ai trattati dellUnione europea.

                                     

1. Le regioni ultraperiferiche

Le regioni ultraperiferiche sono undici regioni degli Stati membri in cui il diritto dellUnione europea si applica, ma dove si possono applicare deroghe per tener conto della loro "situazione socioeconomica strutturale che è aggravata dalla loro grande distanza, insularità, superficie ridotta, topografia difficile e il clima, la dipendenza economica da alcuni prodotti, la permanenza e la combinazione dei quali arrecano grave danno al loro sviluppo."

                                     

1.1. Le regioni ultraperiferiche Azzorre e Madera

Le Azzorre e Madera sono due gruppi di isole portoghesi nellAtlantico. Sebbene possano effettuare delle deroghe allapplicazione del diritto europeo, fino ad ora non hanno usufruito di questa possibilità.

                                     

1.2. Le regioni ultraperiferiche Isole Canarie

Le isole Canarie sono un gruppo di isole spagnole al largo della costa africana del Marocco. Esse sono al di fuori dellarea dellUnione europea di imposta sul valore aggiunto, ma il diritto europeo vi è applicato nella sua totalità.

                                     

1.3. Le regioni ultraperiferiche Regioni-dipartimenti francesi doltremare

La Guyana francese, Guadalupa, Martinica, Mayotte dal 2014 e Riunione sono regioni e dipartimenti francesi doltremare e sono considerati come parte integrante della République. Fanno parte sia dellUnione europea che dellunione doganale e lEuro è la moneta corrente. Tuttavia queste regioni sono al di fuori dello spazio Schengen e la zona IVA. Fa parte delle regioni ultraperiferiche dellUE anche Saint-Martin che nel 2007 si è separata dalla Guadalupa; mentre Saint-Barthélemy ne ha fatto parte fino al 2012.

                                     

1.4. Le regioni ultraperiferiche Municipalità speciali dei Paesi Bassi

In seguito alla dissoluzione delle Antille Olandesi, avvenuta il 10 ottobre 2010, Bonaire, Saba e Sint Eustatius sono diventati parte integrante dei Paesi Bassi con la denominazione di Municipalità Speciali bijzondere gemeente. Queste municipalità somiglieranno sotto molti aspetti ad ordinari Comuni olandesi avranno un sindaco e un consiglio comunale ed introdurranno la maggior parte della legislazione olandese, pur mantenendo transitoriamente le leggi delle Antille Olandesi. Ci sono, comunque, alcune deroghe per queste isole a causa della loro distanza dai Paesi Bassi continentali. Non sono state obbligate ad adottare leuro, ma si è preferito far adottare loro il Dollaro statunitense, cosa avvenuta il 1º gennaio 2011. Questi territori non hanno ancora ottenuto lo status di regioni ultraperiferiche dellUnione europea pertanto i Paesi Bassi hanno proposto di condurre uno studio per la concessione di tale statuto.



                                     

2. Paesi e territori doltremare

Sono 9 i paesi e territori doltremare che hanno un rapporto speciale con uno degli Stati membri dellUnione europea: sei con la Francia, due con i Paesi Bassi e uno con la Danimarca. Essi sono stati a formare una serie di accordi di associazione con lUE e una possibile associazione per le disposizioni relative alla libertà di circolazione dei lavoratori articolo 186 e la libertà di insediamento articolo 183 5). Essi non sono soggetti alle tariffa esterna comune dellUE articolo 184 1), ma possono far valere tasse doganali sulle merci importate da parte dellUnione europea su una base non discriminatoria articolo 184 3 e 5). Essi non fanno parte dellUnione europea, e il diritto europeo si applica a loro solo se è necessario per attuare gli accordi di associazione.

                                     

2.1. Paesi e territori doltremare Collettività doltremare francese e Nuova Caledonia

Saint-Pierre e Miquelon, Polinesia francese e Wallis e Futuna sono collettività doltremare in precedenza denominati territori doltremare della Francia, mentre la Nuova Caledonia è una "collettività sui generis ".

Saint-Pierre e Miquelon sono parte della zona euro, mentre la Nuova Caledonia, la Polinesia francese e Wallis e Futuna fanno uso del Franco CFP, una moneta che è legata alla garanzia delleuro e alla Francia. I nativi delle collettività sono cittadini europei grazie alla loro cittadinanza francese e partecipano alle elezioni dei membri del Parlamento europeo.

Le disabitate terre australi e antartiche francesi che ora includono anche le isole francesi sparse nellOceano Indiano e lisola Clipperton hanno statuti di associazione sui generis con la Francia. Entrambi hanno avuto status di PTOM allinterno della Comunità europea dal trattato di Roma, e Clipperton utilizza formalmente leuro come moneta.



                                     

2.2. Paesi e territori doltremare Saint Martin e Saint-Barthélemy

Saint-Barthélemy e Saint Martin sono stati separati il 22 febbraio 2007 dal dipartimento doltremare della Guadalupa e hanno formato due nuove collettività doltremare. Documenti della Commissione europea già elencano entrambi i territori come non facenti parte della Comunità europea, anche se il trattato di Lisbona li indica come regioni ultraperiferiche.

Lo status di Saint-Barthélemy è stato modificato in quello di PTOM a partire dal 1º gennaio 2012, grazie ad una decisione del Consiglio dellUnione europea.

                                     

2.3. Paesi e territori doltremare Groenlandia

La Groenlandia è un caso particolare tra i paesi e territori doltremare in quanto è lunico che una volta era parte dellUnione che allora si chiamava ancora Comunità europea, prima del referendum del 1979 che portò alluscita nel 1985. I groenlandesi sono, tuttavia, a pieno titolo cittadini dellUnione europea grazie alla loro cittadinanza danese.

                                     

2.4. Paesi e territori doltremare Aruba, Curaçao, Sint Maarten

Aruba, Curaçao e Sint Maarten sono stati autonomi del Regno dei Paesi Bassi. Sono esclusi dal funzionamento del diritto europeo, a causa di un protocollo allegato al Trattato di Roma, ma sono comunque considerati come territori doltremare. Gli abitanti delle isole sono cittadini UE grazie alla loro cittadinanza olandese, anche se alla maggior parte di essi non è stato riconosciuto, fino a poco tempo fa, il diritto di voto alle elezioni del Parlamento europeo. Tuttavia, ciò è stato recentemente dichiarato essere in contrasto con il diritto europeo da parte della Corte di giustizia europea.

Precedentemente al 10 ottobre 2010 Curaçao e Sint Maarten avevano lo stesso statuto, facendo parte delle Antille Olandesi.

Anche gli utenti hanno cercato:

...
...
...