Indietro

ⓘ Maresciallo dell'Unione Sovietica



Maresciallo dellUnione Sovietica
                                     

ⓘ Maresciallo dellUnione Sovietica

Maresciallo dellUnione Sovietica in russo: Маршал Советского Союза?, traslitterato: Maršal Sovetskogo Sojuza era de facto il grado militare più elevato in Unione Sovietica. Il grado venne creato nel 1935 ed abolito nel 1991; quarantuno persone ottennero il grado, che aveva per la Marina Militare sovietica, un equivalente nel grado di Ammiraglio della Flotta dellUnione Sovietica.

                                     

1. Storia del grado

Il grado di Maresciallo dellUnione Sovietica venne creato per decreto del gabinetto dei Soviet, il Consiglio dei commissari del popolo dellURSS il 22 settembre 1935. Il 20 novembre il grado venne conferito a cinque persone: il commissario del popolo e bolscevico della prima ora Kliment Vorošilov, il capo di stato maggiore dellArmata Rossa Aleksandr Ilič Egorov e tre comandanti veterani Vasilij Konstantinovič Bljucher, Semen Michajlovič Budennyj, e Michail Tuchačevskij.

Di questi, Bljucher, Tuchačevskij ed Egorov furono giustiziati durante le Grandi Purghe del 1937 - 1938. Il 7 maggio 1940, furono promossi Marescialli altri tre alti ufficiali: il nuovo Commissario del Popolo per la Difesa, Semen Konstjantynovyč Tymošenko, Boris Michajlovič Šapošnikov e Grigorij Ivanovič Kulik

Nonostante il ripristino dei gradi tradizionali per gli ufficiali dellArmata Rossa, avvenuto nel 1935, il grado di Generale venne reintrodotto solo nel 1940. Sul piano pratico il grado di Generale di Corpo dArmata e quello di Maresciallo dellUnione Sovietica si equivalevano, lasciando al rango di maresciallo una qualifica fortemente onorifica.

Durante la seconda guerra mondiale Tymošenko e Budennyj furono allontanati dai loro incarichi e Kulyk venne rimosso per incompetenza, aprendo la strada a nuovi marescialli emersi dai combattimenti per le loro capacità. Tra questi spiccano Georgij Konstantinovič Žukov, Ivan Stepanovič Konev e Konstantin Konstantinovič Rokossovskij. Nel 1943 lo stesso Stalin assunse il grado di maresciallo e nel 1945 anche il Commissario del Popolo per gli Affari Interni, NKVD Lavrentij Pavlovič Berija ricevette questo grado. A questi marescialli non militari si aggiunse nel 1947 il politico Nikolaj Aleksandrovič Bulganin.

Dopo la guerra due marescialli vennero fucilati, il primo, Kulyk, nel 1950, mentre Berija fu eliminato nel 1953, dopo la morte di Stalin, per evitare che raggiungesse una posizione di eccessivo potere in un momento in cui molti alti dirigenti sovietici tentarono di prendere il posto che era stato di Stalin.

Successivamente il grado venne concesso solo a soldati di professione, con leccezione di Leonid Ilič Brežnev, che si autoproclamò Maresciallo dellUnione Sovietica nel 1976 e Dmitrij Fedorovič Ustinov, Ministro della Difesa nel luglio dello stesso anno.

Lultimo Maresciallo dellUnione Sovietica fu Dmitrij Timofeevič Jazov, promosso nel 1990, che venne successivamente imprigionato a seguito del tentato colpo di Stato, detto putsch di Mosca, contro Michail Sergeevič Gorbačev, nellagosto del 1991. Il maresciallo Sergej Fedorovič Achromeev si suicidò nel 1991 durante la dissoluzione dellUnione Sovietica.

Il grado venne ufficialmente abolito nel dicembre dello stesso anno e sostituito, per la Russia, dal rango di Maresciallo della Federazione Russa in russo: Маршал Российской Федерации?, traslitterato: Maršal Rossijskoj Federacii, raggiunto da una sola persona, Igor Dmitrievič Sergeev Игорь Дмитриевич Сергеев, Ministro della Difesa della Federazione Russa dal 1997 al 2001.

I Marescialli dellUnione Sovietica possono essere divisi in tre gruppi generazionali:

  • Coloro che si distinsero durante la Grande guerra patriottica e raggiunsero gradi elevati durante la seconda parte della guerra, tra cui Žukov, Vasilevskij, Konev, Malinovskij, Tolbuchin e Govorov.
  • Coloro che raggiunsero gradi elevati nellEsercito Sovietico durante la guerra fredda. Tutti erano stati ufficiali durante la guerra e avevano ricoperto alte cariche allinterno delle forze del Patto di Varsavia o come ministri della difesa sovietici. In questo gruppo rientrano Andrej Antonovič Grečko, Ivan Ignatevič Jakubovskij, Viktor Georgievič Kulikov, Nikolaj Vasilievič Ogarkov, Sergej Fedorovič Achromeev e Dmitrij Timofeevič Jazov
  • Coloro che si distinsero durante la Guerra civile russa. Questo gruppo include sia gli ufficiali che vennero eliminati durante le Grandi purghe Bljucher, Tuchačevskij e Egorov che i marescialli che ebbero posizioni di comando durante i primi anni della Grande guerra patriottica. Tutti questi ultimi, tranne Šapošnikov e Vorošylov, vennero rimossi dai loro incarichi per incompetenza.

Da questa suddivisione rimangono esclusi Brežnev, commissario politico durante il conflitto, e Ustinov, allora dirigente in una fabbrica di armamenti. Anche lultimo maresciallo, Jazov, ventenne al momento della fine della guerra, era stato comandante di plotone. Nessun maresciallo ebbe esperienze di combattimento dopo la fine della seconda guerra mondiale.

                                     

2. Distintivo di grado

Il distintivo di grado era costituito da una grande stella e lemblema dellUnione Sovietica. La stella fino al 1955 era di colore argento e dal 1955 di colore oro bordata di rosso.

Free and no ads
no need to download or install

Pino - logical board game which is based on tactics and strategy. In general this is a remix of chess, checkers and corners. The game develops imagination, concentration, teaches how to solve tasks, plan their own actions and of course to think logically. It does not matter how much pieces you have, the main thing is how they are placement!

online intellectual game →