Indietro

ⓘ Đurđevdan




                                     

ⓘ Durdevdan

Durdevdan è una festività religiosa ortodossa serba, celebrata il 23 aprile del calendario giuliano, corrispondente al 6 maggio del calendario gregoriano. Si tratta di una Slava in onore di San Giorgio, uno dei santi maggiormente venerati dalla Chiesa Ortodossa. Dato il periodo dellanno in cui cade, inoltre, è tradizionalmente considerata una festa per linizio della primavera.

Il Durdevdan viene osservato dai Serbi della diaspora in tutto il mondo, ma le celebrazioni maggiori hanno luogo ovviamente nella Repubblica Serba e in Montenegro. Viene anche festeggiata presso i Gorani nel sud del Cossovo, pur essendo questa unetnia di religione musulmana.

Inoltre, è una festa molto sentita presso i Rom balcanici, a prescindere dalla fede religiosa. In lingua romaní prende il nome di Ederlezi. Presso i Rom iugoslavi la festa viene salutata come linizio della primavera piuttosto che come una celebrazione religiosa. Nella loro tradizione, i festeggiamenti comprendono il decorare le case con fiori e rami coperti di boccioli, in onore della bella stagione; è inoltre una tradizione comune quella di arrostire un agnello per consumarlo la sera della festa. Anche la musica è un importante elemento delle festività; una nota canzone popolare romanì dedicata allevento è intitolata appunto Ederlezi, ed è stata resa celebre dal musicista Goran Bregović.

In Croazia esiste una versione cattolica della festa, chiamata Jurjevo Durdevo e osservata il 23 aprile del calendario gregoriano. La tradizione è maggiormente sentita nel nord del paese, nella Regione di Zagabria, ed è anche qui vista come un saluto alla primavera. I festeggiamenti includono laccensione di falò.

In Catalogna esiste la leggenda di San Giorgio In Catalano: Sant Jordi. La versione catalana della leggenda di Sant Jordi dice che dopo un combattimento feroce tra il cavaliere e il drago, la bestia è caduta attraversata dalla spada di ferro e dal sangue del drago caduto a terra è nato un roseto che fioriva ogni mese di aprile. Questa è la spiegazione che la tradizione orale ci dona allusanza di regalare rose per la giornata di Sant Jordi, il 23 aprile.

                                     
  • Disambiguazione Se stai cercando la festività serba, vedi Durdevdan Ederlezi è una canzone popolare tradizionale in lingua romaní delle popolazioni
  • 4: 12 Šta ima novo 5: 21 Neću to na brzaka 4: 10 Evo, zakleću se 5: 53 Durdevdan je, a ja nisam s onom koju volim tradizionale 3: 55 Napile se ulice
  • Pietro I di Tarantasia, vescovo Beato Ponzio de Barellis, mercedario Durdevdan festa in onore di San Giorgio, celebrata in Serbia e molti altri Paesi
  • anche nei Balcani, dove è chiamata Erdelez, nello stesso giorno di Durdevdan o giorno di San Giorgio. Al - Khidr è onorato anche con un digiuno di tre

Anche gli utenti hanno cercato:

...
...
...