Indietro

ⓘ Interporto di Catania Bicocca




                                     

ⓘ Interporto di Catania Bicocca

LInterporto di Catania Bicocca, gestito da S.I.S., è un grande complesso intermodale in fase di costruzione nellarea posta a sud della città di Catania tra la stazione di Bicocca e la Zona industriale di Catania.

Occuperà una volta ultimato unarea complessiva di 212.000 metri quadrati. La superficie dellinterporto è divisa in 166.000 metri quadrati del Polo Logistico e 46.000 metri quadrati dell Area di sosta collegati anche con strada dedicata allo scalo di Bicocca connesso alla linea Messina-Catania-Siracusa. Linterporto sarà connesso con la Tangenziale di Catania che garantisce il collegamento con la rete stradale e autostradale, con il Porto di Catania e con lAeroporto di Fontanarossa. Larea specifica destinata al Polo Intermodale, dellestensione di 125.000 metri quadrati, è delimitata dal fascio di binari a sud-est della stazione di Bicocca, dalla Tangenziale di Catania a sud-ovest e dalla linea ferroviaria Catania-Palermo a nord-ovest.

                                     

1. Storia

Il progetto dellInterporto di Catania Bicocca nasce da tutta una lunga serie di progetti e interventi di pianificazione a livelli europeo, nazionale e regionale: Venne previsto inizialmente nel Piano Generale dei Trasporti PGT del 1986; Linterporto infatti perseguiva la finalità di copertura dellintera area siciliana sud-orientale da Catania a Siracusa.

Venne successivamente incluso tra gli interporti giudicati di interesse nazionale e ammesso al finanziamento ai sensi della legge 240 del 4 agosto 1990, concernente gli Interventi dello Stato per la realizzazione di interporti finalizzati al trasporto merci e in favore della intermodalità. In seguito fu incluso nel

  • Piano Quinquennale degli Interporti dellaprile del 1991;
  • Nel D.L. n° 98 del 1º aprile 1995 Interventi urgenti in materia di trasporti, convertito in legge n° 204/95 in funzione di cui la progettazione definitiva ed esecutiva venne affidata, alla Italferr SpA.
  • Nelle delibere attuative della legge obbiettivo del 21 dicembre 2001, n. 443
  • Nella deliberazione CIPET del 7 aprile 1993;

Il CIPE nel settembre del 2003 deliberava che il progetto, rivisitato alla luce delle indicazioni emerse nella Conferenza dei servizi dellaprile 2003 e approvato nel settembre 2003 dalla Commissione dei lavori pubblici della Regione Siciliana desse luogo allespletamento delle gare dappalto per la costruzione dei lotti costituiti dallarea di sosta/polo logistico, polo intermodale e polo logistico tra novembre 2003 e ottobre 2004, appalto aggiudicato alla società" Interporto di Catania S.p.A.”. Il 23 giugno 2008 il presidente della Regione Siciliana Raffaele Lombardo siglava, con il Ministero delle Infrastrutture, il Ministero dello Sviluppo economico e la Società interporti siciliani, il II Accordo di programma quadro per il trasporto delle merci e la logistica che sbloccava risorse per 113 milioni di euro per linterporto di Catania Bicocca e 78 per linterporto di Termini Imerese, programmando inoltre il terzo e quarto lotto Polo intermodale e strada di collegamento. La prima area di sosta per 98 autoarticolati del polo logistico, già realizzata, è stata inaugurata il 16 aprile 2010 con la presenza dei sottosegretari ai Trasporti, Giachino, alle Infrastrutture e ai Trasporti, Reina, del Presidente della Regione Siciliana, Lombardo e del presidente della Società degli Interporti siciliani SpA, De Dominicis; rappresenta un primo passo in vista dellentrata in funzione dellimpianto in relazione allintermodalità ruota-rotaia.