Indietro

ⓘ Vittorio Fiorini




Vittorio Fiorini
                                     

ⓘ Vittorio Fiorini

Vittorio Fiorini è stato un accademico italiano.

È stato un Accademico dei Lincei, Ispettore Centrale del Ministero della Pubblica Istruzione, Direttore Generale dellIstruzione Media e Consigliere della Corte dei Conti. Fu amico e discepolo di Pasquale Villari.

                                     

1. Lo scautismo

Nel 1917 fu eletto Vice Presidente Generale del Corpo Nazionale Giovani Esploratori Italiani CNGEI, e mantenne lincarico fino alla morte.

Non fu mai nominato Commissario generale del CNGEI, ma alla morte di Carlo Colombo, dal 1918 al 1922, ebbe le funzioni di Commissario generale delegato. In tale veste, diede inizio alle riforme del Corpo poi portate a termine da Roberto Villetti, per ridare al CNGEI una linea aderente allo scautismo di Baden-Powell che le esigenze del periodo bellico avevano sviato. Fiorini, profondo conoscitore della letteratura scout internazionale, impostò la riforma a partire dal 1921.

Fu lui a far istituire, nel 1918, gli Esploratori Seniori gli adulti scout, che ebbero in Italia, primi nel mondo, un loro ordinamento, attribuzioni e doveri.