Indietro

ⓘ Categoria:Retori greci antichi




                                               

Gorgia (retore)

Gorgia è stato un retore greco antico vissuto ad Atene e poi a Roma. Tra i suoi discepoli vi fu certamente Marco Cicerone, il figlio dello statista Cicerone che ne parla nelle epistole familiari: ad Atene, infatti, ricevette consigli sulla pratica di declamazione proprio dal retore Gorgia; tuttavia, dovette abbandonare gli studi con lui per le insistenze del padre. In alcune lettere rivolte al figlio, come riporta anche Plutarco, Gorgia veniva accusato di condurre una vita dissoluta, dedita ai piaceri e allalcool e per questo motivo Cicerone esortava il figlio a lasciare immediatamente Gor ...

                                               

Marcellino (retore)

Non si sa assolutamente nulla di Marcellino, se non che, forse, visse in età giustinianea e compilò una Vita di Tucidide da autori precedenti, aggiungendovi proprie osservazioni.

                                               

Cefisodoro (retore)

Cefisodoro è stato un retore greco antico, allievo di Isocrate, probabilmente autore anche di una storia delle guerre sacre.

                                               

Anassimene di Lampsaco

Anassimène di Lampsaco, figlio di Aristocle, è stato uno storico e retore greco antico, incluso nellelenco degli otto storici esemplari del Canone alessandrino.

                                               

Zoilo (filosofo)

Retore e filosofo, contemporaneo di Alessandro Magno, dalle testimonianze risulta aver avuto una scuola, di cui fece parte Anassimene di Lampsaco. Inoltre, Zoilo era noto come "fustigatore di Omero" Ομηρομάστιξ, per il suo atteggiamento critico verso il poeta, che avrebbe attaccato in opere grammaticali. Testimonianze di vario tipo ne fanno un filosofo cinico - il che spiegherebbe bene la critica omerica -, oltre che descrivere la sua morte lapidato dagli smirnei, concittadini di Omero, secondo un autoschediasmo tipico dellaneddotica antica, ricorrente per altri autori di "rottura".

                                               

Atenagora di Siracusa

Atenagora di Siracusa è stato un retore e politico greco antico, capoparte popolare e oppositore di Ermocrate. Di lui parla Tucidide nella Guerra del Peloponneso 6.36-40, ricostruendone un discorso. Quando gli ateniesi si avvicinano a Siracusa per conquistarla egli negò limminente invasione in base a diverse considerazioni: Parlare di invasione poteva solo spaventare la popolazione di Siracusa ed essa avrebbe avuto solo la funzione di favorire il potere di Ermocrate, che accusa di fomentare la paura per dare vita a una democrazia autoritaria. Gli ateniesi, dopo aver combattuto una guerra c ...

                                               

Ermagora di Temno

Ermagora di Temno è stato un retore greco antico. Pare abbia tentato di eccellere come oratore e declamatore oltre che come maestro di retorica, ma è soprattutto in questultima veste che è a noi noto. I membri della sua scuola, tra i quali si ricorda il giurista Tito Accio, definivano se stessi Ermagorei. Gli vengono attribuite diverse opere e trattati, tra cui Technai rhetorikai Tecniche retoriche.

                                               

Agatarchide di Cnido

Non sono molte le testimonianze sulla vita di Agatarchide. Probabilmente nato a Cnido, viene indicato da Fozio come threptos, un assistente di umili origini di Cinea, consigliere di Tolomeo VI, e successivamente come segretario di Eraclide Lembo, colui che portò avanti le trattative che conclusero linvasione dellEgitto da parte di Antioco IV nel 169 a.C. Dallopera di Agatarchide non è possibile trarre molte altre indicazioni biografiche. Alla conclusione del suo scritto Sul mar Rosso, si scusa di non poter completare lopera a causa di difficoltà pratiche nellaccedere ai documenti ufficiali ...

                                               

Teodette

Nato a Faselide in Licia, allievo di Isocrate, Teodette fu tra i più importanti poeti tragici dellepoca di Filippo II di Macedonia, ed ebbe rapporti anche con Platone e Aristotele. Fu attivo ad Atene, dove morì alletà di 41 anni. Gli fu edificata una monumentale tomba sulla strada per Eleusi. Teodette partecipò a vari agoni, vincendone otto. Delle sue opere ci sono giunti solo i titoli e alcuni frammenti. Tra queste, un Arte della retorica Τέχνη ῥητορική e alcune tragedie dedicate a temi della mitologia tradizionale. Teodette è indicato da alcune fonti come il vincitore della gara indetta ...

                                               

Teodoro di Gadara

Teodoro di Gadara è stato un retore greco antico. Teodoro, vissuto nel I secolo a.C., fu caposcuola di una setta retorica, i Teodorei. Fu schiavo, poi liberato, e precettore di Tiberio ed ebbe lacme nel 33 a.C., anno in cui il suo più illustre discepolo pronunciò lorazione funebre per il padre naturale. Oltre a due opere di teoria retorica, un Perì theseos, un Perì rhetoros dynameos, scrisse declamazioni, opere di grammatica, storia, geografia e filosofia. A Teodoro risale labitudine in vigore tuttora di parlare di "capi" daccusa. A lui probabilmente la critica non è univoca al riguardo si ...

                                               

Artemone di Pergamo

Artemone di Pergamo è stato un retore greco antico. Fu autore di una storia della Sicilia, oggi perduta, citata con frequenza dai grammatici antichi.

                                               

Frontone di Emesa

Frontone di Emesa è stato un retore greco antico, zio del retore Cassio Longino. Insegnò retorica ad Atene e scrisse varie orazioni sotto il regno di Alessandro Severo. Dei suoi scritti rimangono due epigrammi nellAntologia greca.