Indietro

ⓘ Redditi diversi




                                     

ⓘ Redditi diversi

I redditi diversi, previsti dal sistema tributario italiano agli artt. 67-71 del Testo Unico delle Imposte sui Redditi, il D.P.R. 22 dicembre 1986, n. 917, costituiscono una categoria di reddito residuale, che ha carattere eterogeneo, in quanto comprende i redditi più disparati che non rientrano nelle altre categorie di reddito indicate nellart. 6 del T.U.I.R. o che hanno caratteri peculiari non inquadrabili in una categoria tipica.

I redditi diversi sono in linea di massima raggruppabili in due grandi categorie, entrambe tassabili per cassa:

  • plusvalenze isolate: sono così definite in quanto non realizzate nellambito di unattività economica continuativa se lo fossero il soggetto che le realizza sarebbe un imprenditore. La precedente formulazione dellart. 68 parlava di" intento speculativo” del contribuente per distinguere le plusvalenze riconducibili ad unattività produttiva del contribuente e quelle non derivanti da una simile attività del contribuente. Ora non cè più questa formula e si parla di caratteri oggettivi delloperazione. Il Testo Unico ha cioè sostituito alla tassazione delle plusvalenze realizzate con intento speculativo, la tassabilità di specifiche, determinate plusvalenze
  • plusvalenze immobiliari
  • Plusvalenze realizzate mediante la lottizzazione dei terreni o lesecuzione di opere intese a renderli edificabili e la successiva vendita anche parziale di tali terreni o edifici.
  • Plusvalenze realizzate mediante la cessione a titolo oneroso di immobili acquistati da non più di cinque anni. Vanno esclusi gli immobili acquisiti per successione o delle unità immobiliari urbane adibite ad abitazione principale del cedente o dei suoi familiari. Queste ultime non sono plusvalenze tassabili, in quanto non sono considerate di carattere speculativo. Ad esse si applicherà o lIRPEF ordinaria o limposta sostitutiva con aliquota al 26%.

In questi casi la base imponibile si calcola come segue: corrispettivo – costi di acquisto o costruzione, urbanizzazione. Vedi articolo 68 II comma TUIR.

Per i terreni lottizzati detenuti da tempo: valore iniziale è il prezzo dacquisto o quello normale dei terreni nel quinto anno anteriore alla lottizzazione.

Per i terreni acquisiti per successione o donazione: il valore è quello dichiarato nelle relative denunce e atti registrati

Per i terreni edificabili: prezzo acquisto rivalutato inflazione.

b) le plusvalenze finanziarie capital gain. Non si tratta dei frutti dei titoli azionari dividendi, ma di reddito dovuto alla vendita ad un prezzo superiore di quello di acquisto.

- Plusvalenze derivanti da cessione a titolo oneroso di obbligazioni o di altri strumenti finanziari.

- Plusvalenze derivanti da cessioni di partecipazioni qualificate e non. Se si tratta di partecipazioni non qualificate, la loro cessione a titolo oneroso è tassata con la cedolare secca al 26%. Possibilità di compensazione con minusvalenze nella stessa categoria e riporto in avanti. Se si tratta di partecipazioni qualificate ovvero attribuiscono percentuale diritti di voto superiore al 2% o rappresentano partecipazione al capitale o al patrimonio superiore del 5% nei mercati regolamentati; tra cui anche altri strumenti finanziari la cessione sarà assoggettata a tassazione sul 49.72% del valore realizzato, come per i dividendi concorrerà a formare il reddito per solo il 49.72% del valore della plusvalenza.

  • Altre fattispecie di redditi diversi

a) Quelle derivanti da attività non abituali commerciali e professionali che non presuppongono la tenuta delle scritture contabili

b) Immobili situati allestero

c) Utilizzazione di diritti su opere dellingegno quando percepiscono terzi

d) Vincite e lotterie

e) Proventi illeciti non rientranti in altre categorie come già ricordato

Come formula di chiusura vengono citati i redditi simili o prossimi a quelli fondiari, di capitali, di lavoro autonomo, di impresa, ma privi di un requisito tipico della categoria e perciò ascritti al novero dei redditi diversi.

                                     
  • In Italia, i redditi di lavoro dipendente, disciplinati dal Capo IV, Artt. 49 - 52, D.P.R. 22 dicembre 1986 n. 917, sono quelli che derivano da rapporti
  • l abolizione del sostituto d imposta. Dichiarazione dei redditi Denuncia dei redditi Imposta sul reddito delle persone fisiche Ritenuta d acconto Modello 730
  • istituzione nel 1997 sostituì i seguenti tributi: l imposta locale sui redditi ILOR l imposta comunale per l esercizio di imprese e di arti e professioni
  • automatico l obbligazione tributaria. Ad esempio, il solo possesso di redditi assoggetta all IRPEF il soggetto attivo, ovvero chi impone il tributo
  • Reddit reso graficamente come reddit è un sito Internet di social news, intrattenimento, e forum, dove gli utenti registrati chiamati redditor possono
  • imponibile possieda aliquote diverse altrimenti l unica percentuale è sia media che marginale. Ad esempio, in una nazione i redditi fino a 10.000 euro sono
  • determina l obbligo di pagare il tributo ad esempio, il mero possesso di redditi obbliga le persone fisiche a versare l IRPEF, anche se tale imposta non
  • dei redditi deve essere inferiore a 50.000 euro la soglia è innalzata di 5.000 euro per ogni figlio a carico oltre il terzo soggetti con un reddito fino
  • distribuzione primaria del reddito il Conto della generazione dei redditi primari, che rileva il risultato lordo di gestione al netto dei redditi da lavoro dipendente

Anche gli utenti hanno cercato:

redditi diversi 730, redditi diversi diritto tributario, tassazione redditi diversi 2018, tassazione redditi diversi 2019,

...
...
...