Indietro

ⓘ Isola di Zapara




Isola di Zapara
                                     

ⓘ Isola di Zapara

L isola di Zapara è una bassa isola sabbiosa del Venezuela che costituisce assieme allisola di Toas la Barra del Lago ", una stretta penisola di terra e sabbia, con piccole isole di mangrovie e canali molto bassi e sabbiosi che dividono la baia del Tablazo del lago di Maracaibo dal golfo del Venezuela nel mar dei Caraibi. Amministrativamente si trova nel municipio Almirante Padilla dello Stato Zulia, nella zona più nord-occidentale del paese

                                     

1. Geografia

Ha unestensione di 7 kilometri quadri. Quasi totalmente sabbiosa, coperta da dune o piccole colline di sabbia che arrivano ad altezze di quasi 30 metri. La parte dellisola esposta ai venti del nord, presenta un forte moto ondoso, banchi di corallo e bassi fondali inadatti alla fonda a parte un piccolo molo. La costa a sud, più riparata dai venti, presenta baie come la Bahia di San Bernardo che permettono lancoraggio di barche da diporto, inoltre ci sono disperse palme "cocoteros". La zona domina il principale canale di navigazione, usato da petroliere e altre navi che navigano da e verso il lago di Maracaibo.

                                     

2. Storia

Il navigatore fiorentino Amerigo Vespucci è stato il primo cartografo ad avvistare e cartografare lisola, che un volta mappate gli ricordarono le isole che chiudono la laguna veneta, da qui il nome Veneziola ", dato ai successivi insediamenti di palafitte degli abitati nella laguna di Sinamaica.

Da molti secoli considerata una posizione strategica, durante la colonizzazione gli spagnoli vi costruirono il fortino Fuerte de Nuestra Señora del Carmen y Santa Rosa de Zapara o Torreón de Zapara ", che anche dopo la fine della colonizzazione venne ampliato e adoperato nella difesa della città di Maracaibo.

Bombardamento del forte

Durante la Crisi venezuelana del 1902-1903, la cannoniera Panther e lincrociatore leggero Falke tentarono di penetrare nel lago di Maracaibo, ma furono respinte dal fuoco del forte San Carlos de la Barra.