Indietro

ⓘ Medicina del XIX secolo




Medicina del XIX secolo
                                     

ⓘ Medicina del XIX secolo

Il secolo XIX rivoluziona la medicina: compare la asepsi, la medicina preventiva e la diagnostica per immagini, le quali permettono alla scienza medica un salto qualitativo nei risultati.

Non a caso il secolo inizia con linvenzione dello stetoscopio, da parte di René Laennec, primo rudimentale apparato tecnologico che comincia a contrastare limperante colpo docchio, di galenica memoria: la medicina del secolo XIX contiene infatti ancora molti elementi di arte ars medica, specialmente nel campo della chirurgia, tuttavia inizia ad intravedersi, grazie al continuo accumulo di conoscenze e tecniche, un modo di esercitarla più scientifico e pertanto più indipendente dallabilità o dallesperienza di chi la pratica. Questo secolo vedrà anche la nascita della Teoria dellevoluzione, espressione antropologica del positivismo.

                                     

1. Avanzamenti nel campo della fisiologia

La realtà può essere misurata, compresa e preceduta mediante leggi che a sua volta avanzano essendo corroborate dai successivi esperimenti. Per questa strada avanzano lastronomia Laplace, Foucault, la fisica Poincaré, Lorentz, la chimica e la medicina.

                                     

1.1. Avanzamenti nel campo della fisiologia La cellula diviene lunità fisiologica e patologica fondamentale

In questo secolo viene identificata la cellula come unità biologica elementare, ad opera di Mathias Schleiden 1804-1881 e di Theodor Schwann 1810-1881. La figura medica per eccellenza di questo periodo fu Rudolf Virchow: portò le discipline dellIgiene e della Medicina Sociale allo sviluppo attuale. Lo stesso Virchow postulò la teoria "Omnia cellula a cellula" ogni cellula proviene da unaltra cellula. Egli riteneva gli esseri viventi come strutture formate da cellule. È importante notare come ai tempi di Morgagni veniva localizzata la malattia negli organi, successivamente con Bichat si indirizzava sui tessuti, ed infine con Virchow si poneva lattenzione sulle alterazioni cellulari. Poco dopo la sua morte nel 1902 fu candidato al Premio Nobel per la medicina e fisiologia, insieme allo spagnolo Santiago Ramón y Cajal che ottenne il premio nel 1906.

Le ultime decadi del secolo XIX furono di grande importanza per lo sviluppo della medicina contemporanea.

                                     

1.2. Avanzamenti nel campo della fisiologia Intervenire versus autoguarigione

Josef von Škoda e Karl von Rokitansky fondarono la Scuola moderna di medicina di Vienna Neue Wiener Schule, culla della nuova infornata di figure mediche di questo secolo. Škoda è considerato il principale esponente del nichilismo terapeutico, corrente medica che proponeva, come trattamento di elezione davanti a molte malattie, di astenersi da qualsiasi intervento terapeutico, lasciando che lorganismo si riparasse da solo od attraverso diete appropriate. Fu un importante dermatologo e clinico, ottenendo la fama per le sue diagnosi brillanti, certe ed immediate. A lui si deve il recupero e la espansione delle tecniche diagnostiche attraverso lutilizzo della percussione anticipata da Leopold von Auenbrugger nel secolo precedente e crea nel 1841 il primo dipartimento dermatologico, insieme a Ferdinand von Hebra, il maestro della dermatologia del secolo XIX.

Rokitansky è considerato da Rudolf Virchow "il Linneo dellanatomia patologica" per via della sua meticolosità descrittiva, per la qual cosa diede il nome a varie malattie descritte, come tumore di Rokitansky, ulcera di Rokitansky sindrome di Rokitansky ed altre.



                                     

1.3. Avanzamenti nel campo della fisiologia Scoperte basilari nella neurologia

François Magendie, Charles Bell e Marshall Hall dimostravano che larco riflesso alla base di tutta la fisiologia e semeiotica neurologica è composto dalla sinapsi delle corna posteriori con le corna anteriori del midollo spinale. Nel 1848 Claude Bernard, grande fisiologo e fondatore ufficiale della medicina sperimentale, scoprì il primo enzima la lipasi pancreatica.

                                     

2.1. Avanzamenti nel campo della terapia Farmacologia

Grande spazio ha anche la farmacologia:

  • dalla noce vomica si estrae la stricnina
  • dalla corteccia di salice la salicina.
  • dalla corteccia di china si estrae il chinino
  • la digitale da vomitivo emetico passa a cardiotonico a dosi minori
  • dal caffè si estrae la caffeina
  • dalla digitale la digossina e la digitossina
  • dal tè la teofillina
  • si estrae la morfina dalloppio
  • dal cacao la teobromina
                                     

2.2. Avanzamenti nel campo della terapia Scoperta della anestesia

In questo anno comincia ad essere utilizzato letere per sedare i pazienti prima dellatto chirurgico. Alla fine del secolo Louis Pasteur, Robert Koch e Joseph Lister dimostrarono inequivocabilmente la natura eziologica dei processi infettivi mediante la teoria microbica. In Francia ed in Germania si sviluppa la biochimica, ramo della biologia e della medicina, che studia le reazioni chimiche implicate nei processi vitali. Da qui inizieranno gli studi sulle vitamine e si porranno le basi della nutrizione e della dietetica moderna.

                                     

2.3. Avanzamenti nel campo della terapia Scoperta della asepsi

Ignác Fülöp Semmelweis 1818-1865 fu un medico ungherese, che rappresenta il paradigma del passaggio definitivo dalla medicina artigianale, esercitata fino a quel momento, alla medicina contemporanea, di indole empirica e sottomessa al metodo scientifico. Di origine umile, si formò a Budapest e successivamente allospedale generale di Vienna, ove entrò in contatto con Skoda, Virchow, Hebra e Rokitansky, studiando insieme a loro i processi infettivi in relazione con gli interventi chirurgici. Da qui nascerà lossessione che lo accompagnerà tutta la vita e che lo porterà durante un lavoro in una delle Maternità dellOspizio generale di Vienna, a stabilire il forte sospetto che la mortalità materna per le infezioni conseguite durante il parto fosse dovuta agli studenti che non si lavavano le mani prima di assistere alle partorienti. Egli ottenne le sue evidenze con un rudimentale ma corretto studio epidemiologico: comparando le sale ove le donne erano assistite solo dalle ostetriche con le sale ove assistevano medici e studenti, notò che la mortalità nei parti indotti da ostetriche fosse circa 10 volte minore fino al 40% delle donne che partorivano, morivano successivamente per febbre puerperale In realtà, così come postulò Semmelweis, lorigine della infezione si trovava nel fatto che i medici aiutavano i parti dopo aver effettuato dissezioni di cadaveri, portando nelle mani lagente infettivo che giungeva dai cadaveri. Tutto ciò avveniva in quanto non era abitudine lavarsi le mani. La soluzione quindi, proposta e corroborata da un nuovo studio, era lavarsi le mani, prima del parto, con una soluzione di Cloruro di calcio. Senza dubbio, e con poche eccezioni, la medicina dellepoca rifiutò le sue evidenze, accusandolo di ciarlataneria. Finì la sua vita ricoverato in un reparto di psichiatria, e morì probabilmente per percosse. La dimostrazione sperimentale della bontà delle sue teorie, arrivò alcuni anni dopo con Lister e Pasteur. Joseph Lister applicherà successivamente queste conoscenze con lutilizzo del calore nella antisepsi, contribuendo così a diminuire drasticamente il tasso di mortalità negli interventi chirurgici, principale ostacolo al definitivo utilizzo della chirurgia. Il colpo definitivo alle malattie infettive lo darà Alexander Fleming allinizio del secolo XX con la scoperta della penicillina, il primo antibiotico.



                                     

3. Umanizzazione e filantropia nella nuova medicina scientifica

Florence Nightingale 1823-1919, dopo lesperienza della Guerra di Crimea, fece una carta dei doveri degli infermieri secondo il quale dovevano condurre una vita irreprensibile, praticare con riserbo, lealtà e dedicarsi ai malati con attenzione.

                                     

4.1. Avanzamenti nel campo della patologia La nascita della microbiologia

Neanche Louis Pasteur studiò medicina, però può essere considerato uno degli investigatori più influenti nella storia della medicina del secolo XIX. La sua formazione come chimico, lo portò ad inventare un modo di osservazione delle sostanze chimiche attraverso luso della luce polarizzata, che gli aprì la porta allo studio dei microorganismi inizialmente lieviti dimostrando che nel processo di fermentazione non si producevano fenomeni di "generazione spontanea", se non di proliferazione di microorganismi precedentemente presenti.

                                     

4.2. Avanzamenti nel campo della patologia Altri contributi

Schwann, Purkinje, Starling, Magendie, Volkmann, Ludwig, Basedow, Addison, Santiago Ramón y Cajal, la lista di medici insigni si fa interminabile, ognuno specializzato in un organo o territorio specifico. Fuori da questo gruppo, in quanto non medico, ma di grande trascendenza per la scienza medica, si deve segnalare Gregor Mendel, padre della genetica.

                                     

5. Avanzamenti nel campo della diagnostica

La medicina quantitativa

Karl Wunderlich 1815-1877 inventava il termometro clinico. In Italia Achille De Giovanni fondava lantropometria. Lo sfigmomanometro di Riva Rocci a cavallo tra lOttocento ed il Novecento.

La medicina qualitativa

Paul Ehrlich 1854-1915 metteva a punto la diazoreazione, successivamente sorpassata dal test di Widal per la rilevazione sierologica del tifo.

La medicina "scopica"

  • Il laringoscopio di Czermak.
  • Loftalmoscopio di Helmholtz
  • Lotoscopio di Ménière
  • Lo stetoscopio di Laennec
                                     

6. Gli ospedali

La scoperta dellantisepsi, la correlazione tra clinica e ed autopsia patologia generale ed anatomia patologica, lanalisi descrittiva e statistica delle malattie cartella clinica e statistica medica, lutilizzo di efficaci farmaci di sintesi, la medicina quantitativa: tutto questo modifica la struttura degli ospedali.

Le corsie divengono più salubri, le malattie non vengono più classificate per sintomi ma per organi interessati.

Nel campo della pedagogia ricordiamo che nel 1869 viene istituito a Roma l Ospedale pediatrico Bambino Gesù, che è il primo ospedale pediatrico italiano

                                     

7. La nascita dellIgiene

Tra il 1880 ed il 1894 vennero scoperti i microorganismi responsabili di: malaria, tifo, lebbra, polmonite pneumococcica, difterite, gonococcosi, peste. Tutto ciò inevitabilmente diede ampia spinta alla prevenzione di queste malattie. Nasceva quindi ligiene pubblica.

Ancora cinque anni prima della fine del secolo vide la luce unimportantissima scoperta: l8 novembre del 1895 un fisico tedesco, Wilhelm Röntgen, riuscì a produrre un nuovo tipo di radiazione, sconosciuta fino a quel momento. Si trattava di un tipo di radiazione elettromagnetica di una lunghezza donda corrispondente a quelli che attualmente vengono chiamati raggi X. Per questa scoperta riceverà il Premio Nobel per la fisica nel 1901. È la primavera delle tecniche di diagnostica per immagini che permetteranno di osservare linterno del corpo umano nel vivente.

                                     
  • significato, flebotomia nella medicina moderna era una pratica medica diffusa nell antichità fino alla fine del diciannovesimo secolo consistente nel prelevare
  • In medicina il termine eziologia indica gli avvenimenti, i motivi e le variabili causali di ogni singola malattia o patologia. Il termine eziologia, derivato
  • in inglese già dal 1790. L ortopedia fu esercitata fino all inizio del XIX secolo solo da medici in istituti specializzati, tra cui quello di Jean - André
  • disambigua Il XX secolo inizia nell anno 1901 e termina nell anno 2000 incluso. È il secondo secolo dell età contemporanea, un secolo caratterizzato dalla
  • fine del XIX secolo negli Stati Uniti per poi diffondersi, in diverse forme, nel resto del mondo, senza però mai riuscire a dare vita a una medicina autonoma
  • 70 Duca, Oporto XIX Secolo ., 2012, pp. 46 - 47 Duca, Oporto XIX Secolo ., 2012, p. 30 Antonio Coimbra, A modernização da medicina portuense na primeira
  • significati, vedi 500 disambigua Il XVI secolo inizia nell anno 1501 e termina nell anno 1600 incluso. Culmine del Rinascimento Riforma protestante: Luteranesimo
  • è basata sull azione curativa del clima marino. La talassoterapia è stata inventata in Bretagna nel corso del XIX secolo tuttavia la sua efficacia non
  • fu, nel XVIII secolo il sacerdote Giovanni Antonio Rubbi, nel XIX secolo Nicola Gambetti, nel XX secolo Bruno Gröning. La figura del guaritore sopravvive
  • dell 11 marzo 2013, sostituendo il precedente Municipio Roma XIX già Circoscrizione XIX Istituito come 19ª Circoscrizione nel 1972, divenne Municipio
  • dal vaiolo. Nel XIX secolo la medicina conosce la specializzazione e la pediatria diventa una delle più importanti, proprio a causa del nuovo approccio

Anche gli utenti hanno cercato:

invenzioni in medicina, scoperte mediche più importanti,

...
...
...