Indietro

ⓘ Categoria:Quintetti




                                               

Quintetto della trota

Il quintetto per pianoforte e archi in la maggiore detto La trota è unopera di Franz Schubert. Nel catalogo Otto Erich Deutsch delle opere di Schubert porta il numero D. 667. Lopera fu composta nel 1819, da uno Schubert ventiduenne e non venne pubblicata prima del 1829, un anno dopo la sua morte. Piuttosto che un normale quintetto per pianoforte e quartetto darchi, Schubert scrisse un pezzo per pianoforte violino, viola, violoncello e contrabbasso. Il compositore Johann Nepomuk Hummel riarrangiò il proprio settetto per lo stesso organico strumentale, e il quintetto La trota venne eseguito ...

                                               

Quintetto per archi n. 1 (Brahms)

Il Quintetto per archi n. 1 in Fa maggiore opus 88, è un quintetto per due violini, due viole ed un violoncello, di Johannes Brahms. Composto nel 1882 a Bad Ischl, venne eseguito per la prima volta in pubblico il 29 dicembre 1882, a Francoforte per il pubblico tedesco, ed il 15 febbraio 1883 per quello viennese dal Quatuor Hellmesberger. Brahms scrisse al suo editore, Fritz Simrock: "Non ho mai sentito unopera così bella, scritta da me".

                                               

Quintetto per archi n. 1 (Spohr)

Il Quintetto n. 1 op. 33 n. 1 in mi bemolle maggiore di Louis Spohr fu composto nellagosto del 1814 subito dopo la composizione dell Ottetto e del settimo concerto per violino, e, benché abbia il numero 1, in realtà è stato composto per secondo. Il quintetto n. 1 si presenta nella forma di un quartetto brillante, quasi un concerto per violino e quartetto, a causa della scrittura virtuosistica della parte del primo violino, anche se Spohr assegna agli altri strumenti ruoli importanti, così come era avvenuto nei quartetti op. 27 ed op. 30. I primi due quintetti di Spohr si collegano al rappo ...

                                               

Quintetto per archi n. 2 (Brahms)

Il Quintetto per archi n. 2 in Sol maggiore opus 111, è un quintetto per due violini, due viole ed un violoncello di Johannes Brahms, conosciuto anche col nome di Quintetto del Prater. Composto durante lestate 1890 a Bad Ischl. Questo lavoro, senza lincontro con il clarinettista Richard Mühlfeld, avrebbe dovuto essere lultimo brano scritto dallautore. Il critico Eduard Hanslick ne diede un parere estremamente positivo: "il quintetto ha generosa e splendida solidità di fattura, intensità espressiva e ammirevole concisione della forma ".

                                               

Quintetto per archi n. 2 (Spohr)

Il Quintetto n. 2 op.33 n. 2 in sol maggiore di Louis Spohr fu composto alla fine del 1813 subito dopo la composizione del Nonetto e, benché sia il secondo dellopera 33, in realtà è stato composto per primo. Devoto cultore della musica di Mozart, Spohr adotta per il suo primo quintetto darchi la versione mozartiana con due viole, invece di aggiungere al quartetto darchi un secondo violoncello alla maniera dei quintetti di Boccherini. I due quintetti dellopera 33 risalgono al periodo 1813-1815 in cui Spohr era direttore al Theater an der Wien di Vienna e si collegano al rapporto fra il comp ...

                                               

Quintetto per archi n. 3 (Spohr)

Il Quintetto per archi n. 3 op.69 in si minore di Louis Spohr fu composto a Kassel nellaprile del 1826, un periodo felice al quale risalgono lopera Jessonda, il primo doppio quartetto e loratorio Die letzen Dinge. A Kassel Spohr era il primo violino di un quartetto darchi composto anche da Adolf Viele, secondo violino, dal fratello Ferdinand alla viola e dalleccellente violoncellista Nikolaus Hasemann. Molte composizioni da camera del periodo furono scritte da Spohr per questo complesso. Lallegro iniziale in si minore riecheggia il clima dellouverture dellopera Macbeth del 1825 ed è anche ...

                                               

Quintetto per clarinetto e archi (Brahms)

Il Quintetto per clarinetto e archi in si minore, opus 115, di Johannes Brahms fu composto rapidamente, nello stesso periodo in cui compose il Trio op. 114, nel corso della primavera e dellestate del 1891 a Bad Ischl dove il compositore soggiornava come aveva già fatto lanno precedente. Le due partiture dovevano essere scritte a titolo privato, per la corte ducale di Meiningen.

                                               

Quintetto per pianoforte e archi (Brahms)

Il Quintetto per pianoforte e archi in fa minore op. 34 è una composizione di Johannes Brahms completata nellestate del 1864, pubblicata nel 1865 e dedicata alla principessa Anna di Prussia. Sul modello del Quintetto con pianoforte op. 44 di Robert Schumann, è anchesso composto per pianoforte e quartetto darchi. Lopera nacque originariamente come quintetto per soli archi due violini, viola e due violoncelli, completato da Brahms nel 1862. Successivamente il compositore la trascrisse sotto forma di sonata per due pianoforti che il compositore suonò assieme al pianista Carl Tausig, prima di ...

                                               

Quintetto per pianoforte e fiati (Mozart)

Il Quintetto in mi bemolle maggiore per pianoforte e fiati, K. 452, fu completato da Wolfgang Amadeus Mozart il 30 marzo 1784 ed eseguito per la prima volta due giorni dopo al Burgtheater di Vienna, con il compositore al pianoforte. Poco dopo il concerto, Mozart ebbe a scrivere al padre Leopold che la riteneva una delle cose migliori che avesse mai scritto. La partitura prevede un pianoforte, un oboe, un clarinetto, un corno e un fagotto. Vi sono tre movimenti: Largo - Allegro moderato Larghetto Allegretto Questa struttura richiama fortemente quella di una tipica sonata. Il primo movimento ...