Indietro

ⓘ Categoria:Divinità giapponesi




                                               

Ebisu (divinità)

Ebisu, talvolta trascritto come Webisu, chiamato anche Hiruko oppure Kotoshiro-nushi-no-kami, è il dio giapponese dei pescatori, della buona sorte e dei mercanti nonché il guardiano della salute dei bambini piccoli. È una delle Sette Divinità della Fortuna ed il solo dei sette che ha origine giapponese.

                                               

Hachiman

Hachiman, secondo il pantheon delle divinità shintoiste giapponesi, è considerato il Kami della guerra, e può essere paragonato a Marte della mitologia romana. Nel III secolo d.C., secondo la leggenda, Jingū, limperatrice consorte del defunto imperatore Chūai, fu alla testa dellesercito nellinvasione della Corea, ed al rientro in Giappone diede alla luce Ōjin, che divenne imperatore molto giovane e passò gran parte della vita in battaglia. Qualche secolo dopo sarebbe stato sincretizzato con Hachiman, il dio della guerra e protettore dei samurai, e gli furono dedicati numerosi templi, ad og ...

                                               

Amaterasu

Amaterasu-ō-mi-kami, generalmente abbreviato in Amaterasu, è la dea del Sole nella religione shintoista. È considerata la mitica antenata diretta della famiglia imperiale giapponese. Amaterasu è comunemente indicata come di sesso femminile, nonostante il Kojiki, il più antico documento scritto della storia nipponica, dia pochi indizi riguardo al suo sesso: il linguaggio giapponese antico non usava pronomi specifici per i generi. Alcuni altri libri come lo Hotsuma Tsutae, descrivono la divinità come maschile.

                                               

Izanagi

Nella mitologia giapponese è il dio creatore, padre di tutti i kami e creatore delle terre. Nel Kojiki, si narra che il primo gesto di Izanagi ed Izanami, in seguito allordine ricevuto da altre divinità, fu quello di far sorgere le terre dalloceano e mescolarle con una lancia chiamata Ame-Nu-Hoko. Le due divinità si recarono sullAme-no-ukihashi, il ponte fluttuante del paradiso, iniziando a raschiare con la loro lancia il terreno; quando ripresero la lancia, del fango vi colò dando origine alla prima isola: Onogoro-Shima "lisola che si formò da sola". In seguito le due divinità crearono al ...

                                               

Tsukuyomi

Tsukuyomi, è il dio della Luna nello Shintoismo e nella mitologia giapponese. Il nome Tsukuyomi è una combinazione delle parole giapponesi per "luna, mese" e "leggere, contare". Unaltra interpretazione è che il nome sia una combinazione di "notte illuminata dalla luna" e un verbo che significa "guardare". Unulteriore interpretazione è che il Kanji per la parola "arco" fu confuso con il kanji per "yomi". "Yomi" potrebbe anche essere riferito alloltretomba giapponese, anche se questa interpretazione è poco plausibile. Tsukuyomi era il secondo dei "tre nobili bambini" nati quando Izanagi, il ...

                                               

Jurōjin

Jurōjin, conosciuto anche con il nome di Gama è una delle Sette Divinità della Fortuna, personaggi della mitologia giapponese. Le altre divinità sono Ebisu, Daikoku, Benzaiten, Bishamonten, Fukurokuju e Hotei. Si tratta della divinità della longevità.

                                     

ⓘ Divinità giapponesi

  • Categoria che includa tutte i personaggi e gli esseri della mitologia giapponese che non siano specificatamente né creature né divinità
Hiruko
                                               

Hiruko

Hiruko o Hirugo è una divinità solare della mitologia giapponese, simile ad Amaterasu, ma molto meno famosa. La fonte letteraria più antica del mito è il Nihongi, unopera di storia e mitologia giapponese risalente allVIII secolo. Hiruko è descritto come figlio della coppia cosmogonica Izanami e Izanagi da cui viene abbandonato, subito dopo la nascita, per il suo aspetto deforme simile a una medusa. Alcuni mitografi successivi lo descrivono simile invece a una sanguisuga.