Indietro

ⓘ Costituzione del Regno di Corsica




                                     

ⓘ Costituzione del Regno di Corsica

La Costituzione del Regno di Corsica venne redatta nel 1794, fu giurata dal ministro plenipotenziario del Regno Unito, Gilbert Elliot e fu controfirmata da Pasquale Paoli e Carlo Andrea Pozzodiborgo), venne redatta in italiano, prevedeva per la Corsica una monarchia costituzionale sotto protezione britannica, il suffragio maschile censitario, poi prevedeva la divisione in pievi per lelezione di un parlamento con due deputati per pieve. Il parlamento corso aveva la durata di due anni. Inoltre prevedeva la divisione della Corsica in 9 giurisdizioni con tutte a capo un presidente e un avvocato, veniva decretata la libertà di stampa e si definiva la Corsica una nazione con religione ufficiale il cattolicesimo e tollerava gli altri culti.

                                     
  • il castello di Sanluri. Il sovrano oristanese aveva chiesto al papa Urbano V di essere infeudato del regno di Sardegna e Corsica al posto di Pietro il Cerimonioso
  • Russo, acerrimo nemico di Napoleone e sostenitore di Pasquale Paoli nell indipendenza della Corsica Nato ad Alata, in Corsica vicino ad Ajaccio, da Giuseppe
  • 241 a.C. e con vari mutamenti di ordinamento fino alla lex Rupilia del 131 a.C. Sardegna e Corsica Sardinia et Corsica costituita dalla Sardegna, annessa
  • momento della promulgazione della costituzione civile del clero 1790 comprese nel territorio della Francia, della Corsica e delle zone adiacenti oggi Belgio
  • rischierato in Corsica nel 1942, dove dopo l armistizio dell 8 settembre prese parte ai combattimenti contro i tedeschi. Lasciata la Corsica nel novembre

Anche gli utenti hanno cercato:

costituzione corsica 1755 testo, costituzione della corsica del 1755 testo,

...
...
...