Indietro

ⓘ Baia di Chesapeake




Baia di Chesapeake
                                     

ⓘ Baia di Chesapeake

La baia di Chesapeake è uninsenatura delloceano Atlantico lungo la costa orientale degli Stati Uniti, suddivisa fra i territori del Maryland e della Virginia. È anche lestuario del fiume Susquehanna. Si trova a poca distanza della baia di Delaware, alla quale è collegata tramite il canale artificiale Chesapeake-Delaware.

Il toponimo Chesapeake deriva dal vocabolo algonchino Chesepiooc, che dovrebbe indicare "un villaggio presso un grosso fiume".

È stata lo scenario della celebre battaglia che porta il suo nome, il 5 settembre 1781: essa determinò la resa del generale e governatore britannico Cornwallis a Yorktown e, di conseguenza, la conclusione della guerra dindipendenza americana.

                                     

1. Geologia

La baia di Chesapeake è una valle fluviale prodotta dalle acque del Susquehanna. Venne infatti scavata dal fiume e in parte riempita con il deposito dei suoi sedimenti quando il livello delloceano era più basso dellattuale, ma la sua origine, forma e collocazione sono da attribuire allimpatto di un corpo celeste avvenuto alla fine dellEocene 35.5 milioni di anni fa allincirca nellattuale punto dingresso delle acque oceaniche nella baia. Limpatto creò una forte e duratura depressione topografica che influì pesantemente nel determinare lidrografia locale e la conformazione attuale della baia. La valle fluviale cominciò a trasformarsi in baia "solo" 10.000 anni fa, dopo lultima glaciazione, quando le acque oceaniche, tornando a innalzarsi di circa 100 m, invasero progressivamente tutta la valle.

In vari punti della baia, in particolare lungo le coste della contea di Calvert Maryland, si trovano scogliere le cosiddette Calvert Cliffs contenenti depositi fossili databili da 19 a 14 milioni di anni fa, lasciati dal ritrarsi delle acque oceaniche e corrispondenti allestinzione di massa di numerosi animali nel Langhiano, periodo geologico del Miocene medio.

                                     

2. Geografia

Il bacino idrografico della baia copre una superficie di 166.534 km² che si estende sul Distretto di Columbia e su parte di sei stati americani: New York, Pennsylvania, Delaware, Maryland, Virginia e Virginia Occidentale. Vi si raccolgono oltre 150 fiumi e corsi dacqua, i più importanti dei quali sono il Susquehanna, il Potomac, il Rappahannock, il James, il Patapsco, il Chester, il Choptank, il Patuxent, il Nanticoke, il Pocomoke e lo York.

La baia si estende per una lunghezza di circa 330 km da Havre de Grace, presso la confluenza del Susquehanna a nord, fino a Virginia Beach, sulla sponda dellAtlantico a sud. Lo stretto che mette in comunicazione la baia con loceano è delimitato da due capi, il capo Charles a nord e il capo Henry a sud, generalmente noti come i Virginia capes. La larghezza della baia varia dai 4.5 km iniziali fino ai 50 km poco oltre la foce del Potomac. In totale le sponde della baia e dei suoi tributari si estendono per 18.804 km di lunghezza, mentre la superficie totale dello specchio dacqua è di 11.601 km². Gran parte della baia è poco profonda meno di 2 m su oltre 2.800 km², ma può raggiungere anche i 63 m e la sua profondità media è di 9 m.

Come detto, la parte nord della baia appartiene al Maryland e quella sud alla Virginia. Entrambi gli stati hanno dovuto affrontare e risolvere il problema di come superare il corso dacqua: il Maryland lha fatto con i due trafficatissimi ponti paralleli del Bay Bridge 7 km, presso Annapolis il primo inaugurato nel 1952 e il secondo nel 1973; la Virginia con il CBBT Chesapeake Bay Bridge-Tunnel, una combinazione di ponti e di tunnel 28 km proprio allimboccatura della baia realizzata nel 1964 con la creazione di quattro isolette artificiali per lancoraggio dei tunnel; una seconda linea della parte in superficie è stata aperta nel 1999.