Indietro

ⓘ Categoria:Tecniche scultoree




                                               

Criselefantino

Laggettivo criselefantino o crisoelefantino deriva dal greco χρῡσελεφάντινος chrȳselephántinos, che significa "fatto doro" "e davorio". Il termine è generalmente usato al femminile, come attributo dei sostantivi scultura e statua. Esso si riferisce infatti ad una tecnica adoperata nella Grecia antica, che consisteva nel ricoprire con un sottile strato di avorio una struttura di sostegno che rimaneva invisibile: si utilizzava lavorio per il volto, le braccia, le gambe di una statua, mentre il panneggio delle vesti e i capelli venivano realizzati con loro. Lo scultore più famoso per la reali ...

                                               

Rilievo (scultura)

Il rilievo è una tecnica scultorea dove gli elementi scolpiti rimangono attaccati a un fondo solido dello stesso materiale. Il termine rilievo viene da rilevare, a sua volta derivato dal latino relevare, "sollevare". Creare una scultura in rilievo vuol dire infatti dare limpressione che il materiale scolpito sia stato sollevato sopra il piano di sfondo. Ciò che si esegue effettivamente quando un rilievo è intagliato da una superficie piatta di pietra o di legno è un abbassamento del campo, lasciando le parti non scolpite apparentemente sollevate. La tecnica implica una notevole asportazion ...

                                               

Sbalzo (arte)

Lo sbalzo applicato ai metalli è limitato ai materiali malleabili come ottone, stagno, oro o argento. Lo sbalzo si realizza lavorando, con ceselli di diverse forme e misure, il rovescio del pezzo di materiale, adagiato sopra una superficie molle, sì da permettere la progressiva deformazione del materiale lavorato. In questa maniera, lartista esegue lopera in "negativo", modellando delle concavità, grandi o piccole, nella lastra del materiale, le quali risulteranno a lavoro ultimato poste in rilievo. I dettagli del disegno si ottengono lavorando il lato diritto e non il rovescio del pezzo, ...

                                               

Scultura nella roccia

Una scultura nella roccia o scultura rupestre è una scultura a rilievo scolpita su una roccia solida o "viva" come una rupe, piuttosto che su un pezzo di pietra staccato. Tali sculture sono una categoria di arte rupestre, e si trovano a volte come parte di, o in congiunzione con, larchitettura rupestre. Tuttavia, esse tendono ad essere ignorate nella maggior parte degli studi sullarte rupestre, che si concentrano sulle incisioni e sulle pitture dei popoli preistorici. Alcune di tali opere sfruttano i contorni naturali della roccia e li usano per definire unimmagine, ma non rappresentano sc ...

                                               

Stiacciato

Lo stiacciato è una tecnica scultorea che permette di realizzare un rilievo con variazioni minime rispetto al fondo. Può essere realizzato sia in rilievo che incavato. Per fornire allosservatore unillusione di profondità, lo spessore diminuisce in modo graduale dal primo piano allo sfondo. Questa tecnica è per alcuni aspetti più simile ad unimmagine che alla forma della scultura e quindi si rivela adatta allapplicazione della prospettiva. Giorgio Vasari ne parla in questo modo: Questa tecnica è stata utilizzata soprattutto nel XV e nel XVI secolo, in particolare ne fu iniziatore e maestro ...

                                               

Stralucido

Stralucido è una tecnica decorativa impiegata nella realizzazione di oggetti ceramici. Essa consiste nella levigatura, già in fase di modellazione, di limitate aree specifiche della superficie delloggetto, tipicamente vasellame, anteriormente alla cottura. Dopo la cottura, le zone levigate, trattate, rifletteranno maggiormente la luce ed avranno una maggiore lucentezza, creando così un effetto di contrasto cromatico con le zone opache, non-trattate e quindi naturali, e ancora porose. Questa tecnica è stata ampiamente diffusa a partire dalla Media Età del Ferro particolarmente presso le civ ...

                                               

Taglio della pietra

Il taglio della pietra è unoperazione che si rende necessaria per lutilizzo della pietra come materiale per costruzioni edilizie e simili. Si tratta di una delle più antiche attività dellumanità, se si pensa che gran parte delle opere edili quali templi, monumenti, manufatti, fortificazioni, strade, ponti, per non dire di intere città, sono state costruite in pietra. Opere famose sono state erette con lutilizzo della pietra "tagliata", quali, ad esempio, le piramidi egizie, lindiano Taj Mahal, la fortezza inca di Sacsayhuamán, le statue dellisola di Pasqua, il cambogiano Angkor Wat, lindon ...

                                               

Talha dourada

La talha dourada è una tecnica scultorea in cui il legno è scolpito e successivamente dorato, o sia, rivestito da una pellicola doro. Questa tecnica, principalmente associata allarchitettura, ebbe un periodo di grande diffusione nella Penisola iberica e nelle sue colonie durante lepoca barocca in cui si dà risalto al gioco di volumi. Diventò una delle principali caratteristiche del barocco del Nord del Portogallo, insieme con lazulejo, nei secoli XVII e XVIII, specialmente nellinterno di chiese e cappelle, e soprattutto per gli altari. Per una commessa di talha dourada era necessario il la ...

                                               

Tassello (toreutica)

Il termine tassello, inteso come una piccola superficie di lamina metallica, entra in gioco nella toreutica delle sculture in bronzo, quindi nella fase successiva alla colata, in lavorazioni e interventi aventi lo scopo di eliminare i piccoli e inevitabili difetti di fusione che si manifestano come antiestetiche irregolarità, escrescenze o bolle superficiali.

                                               

Tutto tondo

Il tutto tondo è una tecnica scultorea che consiste nello scolpire una figura tridimensionale isolata nello spazio e che non presenta alcun piano di fondo; le sculture realizzate con questa tecnica sono chiamate rilievi totali o semplicemente sculture a tutto tondo. Esempio di scultura a tutto tondo sono le statue poiché sviluppate in modo che si possano osservare da molti punti di vista, anche se alcuni artisti privilegiano un particolare punto di vista. Uno tra i più grandi scultori classici di opere a tutto tondo fu Fidia. Il concetto di tutto tondo può essere anche espresso come una me ...