Indietro

ⓘ L'enigma di Cartesio




                                     

ⓘ Lenigma di Cartesio

Il romanzo è ambientato nel 1648, nella Francia del Cardinale Mazarino, durante le lotte per il potere tra re e parlamento; qui avviene un "delitto perfetto", condotto con le tecniche matematiche più avanzate del tempo. Linvestigatore privato che si occupa del caso è nientemeno che Cartesio.

Il libro può essere visto anche come un romanzo storico, infatti esso dà uno spaccato molto interessante della situazione francese della prima metà del Seicento, oltre a presentare personaggi come il filosofo Gassendi, o labate Mersenne. In effetti il libro è anche un testo filosofico, per quanto di tipo molto particolare: le ultime quaranta pagine del libro contengono estratti di opere e lettere di Cartesio, completando così lopera.

                                     

1. Note critiche

Come poliziesco / thriller il romanzo sembra mancare di qualcosa, forse perché gli autori sono filosofi più che romanzieri, o forse perché hanno esagerato a inserire nella storia troppi personaggi reali e troppi discorsi effettivamente pronunciati dai vari personaggi. In effetti la trama viene esposta troppo lentamente e quindi perde di mordente, ma il poliziesco fa comunque acqua da tutte le parti, e più che le dotte spiegazioni di Cartesio sarebbe magari stato meglio aggiungere una piantina della zona dove è avvenuto il delitto e tracciare un disegno schematizzato dell"arma" del delitto. Il titolo originale La scala di Cartesio appariva più adeguato.

                                     

2. Edizioni

  • Frédéric Serror e Herio Saboga, Lenigma di Cartesio, traduzione di Monica Martignoni, collana meladinewton, Barbera, 2005, pp. 305, ISBN 88-7899-010-8.