Indietro

ⓘ Fratria




                                     

ⓘ Fratria

Fratria è un termine dellantropologia che indica una divisione sociale su base parentelare per cui due o più clan distinti sono considerati una sola unità, sebbene conservino identità separate allinterno della fratria.

                                     

1. Antica Grecia

Nellantica Grecia il termine "fratria", come peraltro quello di tribù Φυλή, indicava un raggruppamento sociale di carattere antropologico che più tardi ebbe un carattere politico e personale.

Nella Grecia pre-classica, ogni tribù era divisa in fratrie, in genere tre fratrie, ma talora di più: a Sparta per es. erano nove. A sua volta la fratria era divisa in gruppi parentali più piccoli, il genos in lingua greca: γένος ; plurale γένη, col significato di "clan" ; a livello inferiore, il gruppo parentale di base della società dellantica Grecia era la famiglia οῖκος. Secondo alcuni studiosi, la natura della fratria è "il problema più oscuro riguardante le istituzioni sociali greche".

Il ruolo svolto dalle fratrie nella vita sociale greca è poco conosciuto, ma la loro esistenza è documentata dal Medioevo ellenico fino al II secolo a.C.; Omero si riferisce molte volte a loro, in passaggi che sembrano riferirsi allambiente sociale dei suoi tempi. Ad Atene, liscrizione a una fratria sembra essere stata il requisito di base per cittadinanza prima delle riforme di Clistene del 508 a.C. Le fratrie avevano propri magistrati, a capo dei quali si trova il fratriarco Φρατρίαρχος, fratriarchos, e formavano lintelaiatura della religiosità e della partecipazione sociale grazie allorganizzazione di banchetti e di festività come quella delle Apaturie. Fra le divinità associate alle fratrie di Atene: Zeus Fratrio, Atena Fratria, Apollo Fratrio, oltre a "dei fratrii" di difficile identificazione.

Dal massimo dellimportanza durante il Medioevo ellenico, quando le fratrie sembrano essere state istituzioni essenziali della vita sociale greca, le fratrie gradatamente declinarono di importanza per tutto il periodo classico a scapito di altri raggruppamenti sociali, per es., i partiti politici.

                                     

2. Napoli

A partire dal 476 a.C. i cittadini dellantica Neapolis si suddivisero, fino alletà romano imperiale, in almeno 12 Fratrie. Ogni Fratria venerava i propri Fretori protettori di una comunità ed aveva un proprio governo così formato:

  • Frontisti "economi"
  • Calcologi "esattori"
  • Fretarca "capo"
  • Dioceti "tesorieri"

questa scala gerarchica governava i Retori, cioè i semplici "soci" maschi ed adulti.

Lassemblea della Fratria si riuniva in una propria sede, il Fretion, mentre le discussioni concernenti il danaro collegiale e gli affari privati della stessa Fratria, si tenevano in un luogo detto Agoreuterio.

                                     

3. Nativi americani

Le fratrie esistono anche fra gli amerindi, per i quali un fratria spesso è identificata da un simbolo della natura, per es. un animale totem. In alcune culture, come Tlingit e il Lenape, il matrimonio fra membri delle fratrie è equiparato a quello fra consanguinei.

                                     
  • alla fratria i figli nati nel corso dell ultimo anno, sia quando questi nascevano la loro registrazione doveva tuttavia essere approvata dalla fratria
  • Leucone, alle Dionisie del 421 a.C., nei suoi Gli appartenenti a una fratria probabilmente accusava il capo democratico Iperbolo. Di Leucone, nonostante
  • demo. Il demo possedeva un santuario di Leos ed un altare di Zeus Fratrio ed Atena Fratria Aristofane, Le donne alle Tesmoforie, 100. Fonti secondarie
  • originariamente designare un membro di un clan, e l appartenenza ad una fratria era una caratteristica di ogni clan. È improbabile che tutte le famiglie
  • Nella Grecia pre - classica, ogni tribù era divisa in fratrie in genere tre fratrie Le fratrie erano divise in gruppi parentelari più piccoli, clan detti
  • tre lochi, ciascuno di 240 uomini forniti ad ogni loco da una singola fratria tutto questo a fronte di una popolazione spartana di 9000 unità e di un
  • Peregrinatio in cui racconta il suo viaggio nei luoghi santi della cristianità Etera, figura sociale femminile di cortigiana nella Grecia antica Fratria Egeria
  • 0 - 674 - 03314 - 0 Hornblower, Simon, and Anthony Spawforth ed. The Oxford Classical Dictionary. Oxford University Press, 2003. ISBN 0 - 19 - 866172 - X Fratria
  • è un importante elemento: Eo Deceleico era un importante centro della fratria dei demotionidi, molto diffusa anche a Decelea. Fonti primarie Strabone
  • delimitava i confini del santuario. Vi si trovava pure un tempio della fratria degli Akhniadai, circondato da una vasta proprietà. Pausania, I, 31, 1
  • di una cerchia matrimoniale, che può coincidere con parentela o clan, fratria tribù, ecc. È quindi la regola opposta all endogamia. Ad esempio l interdizione
  • Oxford Classical Dictionary, 4ª ed., Oxford University Press, 2012. Eteria Fratria Simposio Eteria, su thes.bncf.firenze.sbn.it, Biblioteca Nazionale Centrale