Indietro

ⓘ Ariel (angelo)




Ariel (angelo)
                                     

ⓘ Ariel (angelo)

Ariel è un arcangelo che si può ritrovare principalmente nel misticismo e nella letteratura apocrifa giudaico-cristiana. Genericamente presentato come una autorità sulla Terra e sui suoi elementi, Ariel viene anche identificato come langelo della cura, dellira e della creazione.

Il nome ebraico Ariel significa letteralmente Altare o Leone di Dio. Ariel è stato utilizzato anche nellantichità per il Demiurgo. Storicamente, lentità Ariel era spesso rappresentata misticamente come una divinità dalla testa di leone o come un demone con potere sulla Terra, e proprio questo ha dato un fondamento allassociazione tra Ariel e il Demiurgo. Cè la possibilità che il nome stesso provenga dalla controparte zoastriana del Demiurgo, Ahriman molto simile al predecessore mitrico Arimanius. Secondo lesoterista tedesco Agrippa di Nettesheim, "Ariel è il nome di un angelo, a volte di un demone, e di una città, chiamata anche Ariopolis, dove questo idolo è venerato."

Ariel è spesso associato al più conosciuto Arcangelo giudaico-cristiano Uriel. Il nome Auriel era comunemente usato per denotarlo. Tuttavia, lastrologo di corte della regina Elisabetta, John Dee, chiamò Ariel un "conglomerato di Anael e Uriel."

                                     

1. Credenze

Secondo le credenze sugli angeli, il cherubino Hariel è langelo di coloro che sono nati dal 1 al 6 giugno circa, e non va confuso con Ariel, che preside al periodo dall8 al 12 novembre circa. Il primo dona creatività, varietà di interessi e di attività; sostiene la ricerca innovativa e aiuta ad unire le scienze e larte con la spiritualità. Ariel, appartenente al coro delle Virtù, dona percezione e intuizione, lucidità mentale, capacità di cogliere i segreti.