Indietro

ⓘ Alnus




Alnus
                                     

ⓘ Alnus

Il nome comune alnus si è evoluto dalla vecchia parola inglese alor, che a sua volta deriva dalla radice proto-germanica alnus. Il nome generico Alnus è lequivalente nome latino che è anche la fonte di Alamo, il termine spagnolo per lalbero. Sia la parola latina che la parola germanica derivano dalla radice proto-indo-europea el-, che significa "rosso" o "marrone", che è anche una radice per le parole inglesi alce e un altro albero: olmo, un albero lontano correlato al ontani.

                                     

1. Descrizione

Gli ontani sono alberi, generalmente di piccola taglia, o cespugli. Si sviluppano sino a 8-10 metri, eccezionalmente raggiungono i 25-30 metri 35 metri Alnus rubra, specie della costa pacifica americana. Le foglie sono semplici, caduche, alterne, a margine dentato. I fiori sono riuniti in amenti a sessi separati sulla medesima pianta lontano è una pianta monoica. Gli amenti maschili sono allungati, mentre i femminili ovali e più corti. Limpollinazione nel genere è per lo più anemofila raramente possono essere visitati dalle api. La fioritura avviene prima della fogliazione. Le infruttescenze hanno un tipico aspetto legnoso e non si disintegrano a maturità, caratteristiche che aiutano a differenziare gli ontani dalle betulle genere Betula, unico altro genere della famiglia. Sono dei magnifici colonizzatori e per questo spesso vengono utilizzati per bonificare i terreni poveri, umidi, malsani; infatti attraverso le loro radici fissano lazoto al terreno, svolgendo appunto la azotofissazione. Il legno è molto resistente allacqua.

                                     

2. Classificazione

Il genere Alnus comprende una trentina di specie, diffuse in Europa, in Asia e nelle due Americhe.

Le specie di ontano presenti in Italia sono quattro:

  • ontano napoletano - Alnus cordata Loisel. Desf.
  • ontano bianco - Alnus incana L. Moench
  • ontano nero - Alnus glutinosa L. Gaertnen
  • ontano verde - Alnus viridis Chaix DC.

Lontano napoletano costituisce un endemismo della regione italiana: cresce infatti in natura solo nellItalia meridionale e in Corsica, formando estesi boschi.

Lontano nero, invece, ha una diffusione molto ampia in Europa, ma si trova quasi solo sul bordo di fiumi e laghi.

Altre specie sono:

  • Alnus nepalensis - Himalaya orientale, Cina sudoccidentale.
  • Alnus viridis subsp. maximowiczii Alnus maximowiczii - Giappone.
  • Alnus rubra - Costa occidentale del Nord America.
  • Alnus maritima - Costa orientale del Nord America.
  • Alnus oblongifolia Alnus incana subsp. oblongifolia - Nord America sudoccidentale.
  • Alnus acuminata - Sud America, Ande.
  • Alnus nitida - Himalaya occidentale.
  • Alnus formosana - Taiwan
  • Alnus rugosa Alnus incana subsp. rugosa - Nord America nordorientale.
  • Alnus tenuifolia Alnus incana subsp. tenuifolia - Nord America nordoccidentale.
  • Alnus japonica - Giappone.
  • Alnus viridis subsp. sinuata Alnus sinuata - Nord Americaoccidentale, penisola della Kamčatka.
  • Alnus rhombifolia - Regioni interne del Nord America.
  • Alnus serrulata - Nord America orientale.
  • Alnus viridis subsp. crispa Alnus crispa - Nord America settentrionale.
  • Alnus orientalis - Turchia meridionale, Siria nordovest, Cipro.
  • Alnus subcordata - Caucaso, Iran.
  • Alnus viridis
  • Alnus viridis subsp. viridis - Eurasia.
  • Alnus jorullensis - Messico, Guatemala.
                                     

3. Fitologia

Alcune specie di Ontano stabiliscono simbiosi radicali con attinobatteri azotofissatori del genere Frankia che portano alla formazione di tipiche radici laterali chiamate actinorrize. Questo rapporto consente di rendere disponibile lazoto atmosferico che viene trasformato in ammine utilizzabili dalle piante.

                                     

4. Usi

La rapidità di crescita degli ontani e la loro resistenza a condizioni sfavorevoli ne hanno fatto apprezzare luso come essenze nella biorimediazione.

In arboricoltura da legno, grazie alla già citata azotofissazione, è utilizzato come specie accessoria per facilitare laccrescimento delle altre specie "nobili" principali presenti nellimpianto.

Possono avere una valenza ornamentale come piante da giardino o bonsai.

Il legno di ontano è una delle essenze più utilizzate nella liuteria elettrica per la produzione di corpi per chitarre. Tradizionalmente impiegato dalla Fender, è oggi utilizzato anche in lavorazioni sofisticate per corpi parzialmente cavi ad esempio Manne in Italia. Veniva anche impiegato per fare secchi e tinozze.