Indietro

ⓘ La scuola del profitto




                                     

ⓘ La scuola del profitto

La scuola di profitto è un libro scritto da Francis Oppenheim, dirigente dazienda e specialista di organizzazione aziendale.

Lautore sostiene che nel mondo moderno limpresa tradizionale deve aggiornarsi, e con essa anche limprenditore, troppo spesso non a conoscenza dei segreti dellazienda e che in caso di difficoltà tende ad addossare le colpe ai sindacati, al governo, allaggressività dei concorrenti, al Mercato comune.

Invece lautore ritiene che unazienda che va male è un indizio che lazienda è diretta male e quindi fornisce consigli agli imprenditori, anche perché si tratta di cose dopo tutto prevedibili, di rischi come gli incendi o i furti, contro i quali ci si assicura preventivamente.

Lautore invita gli imprenditori ad assumere una visione globale dellazienda, che contempli nello stesso momento e allo stesso modo la produzione, la vendita, il personale, lamministrazione, considerando il tutto come diverse facce di un unico problema.

E per aiutare il lettore ha diviso il libro in trentasei lezioni e una conclusione, ognuna delle quali approfondisce un argomento utile per conoscere lazienda.

Il saggio non si può definire come un libro sul management o come una raccolta di test. Lautore vuole presentare uninnovativa immagine dellimpresa e dei suoi organi fondamentali, unidea precisa e nuova dellimpresa, descritta come uno strumento di e in trasformazione, contrapposta alle istituzioni, ai ministeri, allesercito, alla chiesa, che hanno invece la tendenza di mantenere lo status quo.

L’impresa non è un fenomeno statico, non è un valore stabile. L’impresa è sempre un continuo flusso, un insieme di flussi. La scuola del profitto e di impresa consiste quindi nell’insegnare a governare questi flussi.

Uno dei concetti chiave del saggio è che gli imprenditori hanno clienti potenziali che devono convertire in clienti reali; possiedono delle materie prime che devono tramutare in prodotti; fruiscono di una solvibilità, di una affidabilità, perché le banche o i capitalisti, hanno dato loro una fiducia che deve essere trasformata in disponibilità; hanno del personale generico e inesperto che deve essere trasformato in personale qualificato.

Il libro, non privo di umorismo, è scritto per gli imprenditori, ma anche per gli impiegati e per i sindacalisti.

Il volume è completato da numerosi disegni e da tavole esplicative.

                                     
  • valutò la prova di ammissione di Enrico Fermi alla Scuola normale superiore di Pisa. Successivamente si dedicò con profitto alle previsioni del tempo
  • dal profitto sebbene l economia neoclassica tratti il premio di rischio come concetto analitico assolutamente generale Si veda tuttavia Enigma del premio
  • divenne professore incaricato. Nel corso della sua carriera si occupò con profitto di Teoria dei numeri e di Geometria differenziale. Tuttavia, le sue ricerche
  • l uniformità del saggio di profitto rispetto ai prezzi effettivi di mercato, caratterizzati invece da differenze strutturali nei saggi di profitto potrebbe
  • scienze, come è particolarmente evidente in questa Scuola Il riconoscimento del contributo di questa Scuola è arrivato molto tardo sia a livello nazionale

Anche gli utenti hanno cercato:

...
...
...