Indietro

ⓘ Capo Nord




Capo Nord
                                     

ⓘ Capo Nord

Capo Nord è un promontorio/falesia che si trova sulla punta nord dellisola di Mageroya, nella parte più settentrionale della Norvegia continentale, nella regione di Nord-Norge, compresa politicamente nella contea di Finnmark e più precisamente nel comune di Nordkapp.

Il suo nome è dovuto allesploratore inglese Richard Chancellor che così lo battezzò, dopo esservi approdato nel 1553, durante la spedizione per la ricerca del passaggio a nord-est.

                                     

1. Geografia

La falesia, posta a 71° 10 21" di latitudine nord ed a 25° 47 04" di longitudine est, è alta 307 metri, con un caratteristico strapiombo che si affaccia sul Mare glaciale artico.

Capo Nord è comunemente considerato il punto più a nord dellEuropa, ma ciò è inesatto in quanto il promontorio di Knivskjellodden, situato sempre sullisola di Mageroya, ad ovest di Capo Nord, visibile dalla falesia stessa, si trova ad una latitudine nord di 71° 11 08", ovvero circa 1400 metri più a nord; tuttavia, trovandosi i due punti entrambi su di unisola, il "punto geografico" più a nord dellEuropa continentale è da considerarsi il Capo Nordkinn, o Kinnarodden, che fa parte del comune di Gamvik nella penisola di Nordkynn, e che si trova a 71° 08 01" di latitudine nord e 27° 40 09" di longitudine est, a circa 70 km a est da Capo Nord.

                                     

1.1. Geografia Il sole di mezzanotte e laurora boreale

Con lapprossimarsi del solstizio destate, nelle regioni al di sopra dei circoli polari si verifica il fenomeno del sole di mezzanotte: in questi luoghi, il Sole non scende mai sotto lorizzonte per almeno 24 ore e di conseguenza non cala mai la notte. Tale effetto è dovuto al fatto che lasse di rotazione terrestre è inclinato di 23° e 27 rispetto al piano dellorbita eclittica.

Capo Nord si trova a poco più di 500 chilometri oltre il circolo polare artico, e quindi dall11 maggio al 10 agosto è possibile ammirare il fenomeno del sole di mezzanotte; al contrario, nel periodo invernale, pur non sorgendo mai il sole al di sopra dellorizzonte per circa due mesi e mezzo, il promontorio è estraneo al fenomeno della cosiddetta notte polare, in quanto il crepuscolo impedisce che si verifichi il buio totale.

Inoltre, sempre nei mesi invernali, a Capo Nord - al pari di tutte le zone situate tra i poli magnetici e 10°-20° di distanza dai poli magnetici stessi - è possibile ammirare anche il fenomeno dellaurora boreale.

                                     

2. Storia

Il primo straniero a raggiungere Capo Nord fu litaliano Francesco Negri, un esploratore di Ravenna.

Dal 1929 Capo Nord è territorio protetto ed è proibita la raccolta delle piante presenti la vegetazione dellisola è piuttosto rara.

Il 26 dicembre 1943, al largo del promontorio, fu combattuta la battaglia di Capo Nord o battaglia dellIsola degli Orsi, ultimo scontro navale tra unità di superficie Alleate e tedesche durante la seconda guerra mondiale, che si concluse con la vittoria Alleata e laffondamento dellincrociatore da battaglia tedesco Scharnhorst.

                                     

3. Turismo

Capo Nord è stato occasionalmente visitato via mare e tramite brevi salite sulle rocce fin dal XVII secolo. Nel 1798 il primo a raggiungere il Capo via terra fu Giuseppe Acerbi. Poi, più frequentemente, a partire dalla fine del XIX secolo diventando una vera e propria meta turistica, e, tra i suoi visitatori più famosi, i cui viaggi ebbero anche significati politici e simbolici, vi furono il Re Oscar II di Svezia nel 1873, ed il Re di Thailandia Chulalongkorn nel 1907.

Primo turista a Capo Nord viene considerato il ravennate Francesco Negri per il viaggio affrontato nel XVII secolo. A partire dagli anni sessanta Capo Nord è divenuto meta ogni anno di numerosissimi "pellegrinaggi" da parte di turisti ed amanti dellavventura, e frequenti sono i viaggiatori che intraprendono il viaggio in moto. Data la costante mole di turisti, anche Capo Nord ha subito un sempre crescente sfruttamento commerciale. Si calcola che Capo Nord venga visitato in media da circa 200.000 turisti allanno.

Sul promontorio è stato costruito un grande blockhaus, la Nordkapphallen, una struttura informativa e turistica che al suo interno comprende: un ristorante, alcuni negozi di souvenir, mostre permanenti relative alla storia del Capo, il Royal North Cape Club, dove è possibile ottenere un diploma che attesta la presenza al Capo una sala cinematografica con schermo a 270° che proietta immagini sulla natura del Capo, un piccolo museo thailandese in ricordo della visita di Chulalongkorn ed una galleria scavata nella roccia a circa metà del percorso vi è una piccola cappella che termina in una sala dove, al di qua di una enorme vetrata, è possibile ammirare il sole di mezzanotte comodamente seduti.



                                     

3.1. Turismo Monumenti

Sul promontorio sono presenti tre monumenti:

  • il Globo, scultura in ferro che rappresenta un mappamondo;
  • la rappresentazione Bambini del mondo, sette medaglioni in pietra con disegni di bambini di sette nazioni diverse;
  • una scultura che raffigura una madre e suo figlio; la madre tiene vicina a sé il bambino, il quale indica con la mano sinistra il monumento "Bambini del mondo", dinnanzi a lui.
                                     

3.2. Turismo Pedaggio

Nel 2011 il governo norvegese ha richiesto che il costo per accedere allarea venisse ridotto. Al momento il costo è di 282.50 corone norvegesi circa 30€ a persona.

                                     

4. Gemellaggi

Dal 2013, grazie al record del mondo su ultraleggero del dottor Giuseppe Alabiso, è nato il gemellaggio tra lestremo nord e lestremo sud dEuropa Gela e Capo Nord.

  • Gela