Indietro

ⓘ Chung Kuo, Cina




Chung Kuo, Cina
                                     

ⓘ Chung Kuo, Cina

Nel 1972, al culmine della rivoluzione culturale maoista, il governo cinese invita Michelangelo Antonioni a fare un documentario sulla Nuova Cina. Il regista va otto settimane con una troupe cinematografica a Pechino, Nanchino, Suzhou, Shanghai, e nella Provincia di Hunan.

                                     

1. Accoglienza

La moglie di Mao, Jiang Qing, scatena una violenta campagna contro il film, accusando Antonioni di crimini controrivoluzionari e anti-cinesi: la critica al film si trasforma immediatamente nellennesima occasione per Jiang e la banda dei Quattro di criticare Zhou Enlai, fautore della politica di apertura verso lOccidente che aveva permesso ad Antonioni di girare il documentario.

                                     

2. Distribuzione

È stato proiettato per la prima volta negli Stati Uniti nel dicembre del 1972 ed è stato trasmesso dalla Rai in tre puntate tra il gennaio e il febbraio dellanno seguente.

Il film è stato proiettato per la prima volta in Cina solo nel 2002 presso lIstituto del Cinema di Pechino.