Indietro

ⓘ Leonid Štejn




Leonid Štejn
                                     

ⓘ Leonid Štejn

Leonid Zacharovyč Štejn è stato uno scacchista sovietico.

Dal 1960 fino alla prematura scomparsa alletà di 38 anni fu uno dei più forti giocatori del mondo. I suoi risultati gli avrebbero permesso più volte di accedere al torneo dei candidati, ma la regola secondo la quale solo tre sovietici erano ammessi a tale torneo gli impedì in pratica di parteciparvi. In mancanza di tale impedimento, è opinione di molti che sarebbe stato un serio pretendente al titolo mondiale.

Al riguardo Garri Kasparov scrive nel secondo volume de "I miei grandi predecessori":

"Pensate cosa significasse avere la consapevolezza di essere più forti e di precedere in classifica giocatori che poi avrebbero giocato al tuo posto. Sono forse queste ferite al cuore, che sanguinano sempre, una delle cause della scomparsa prematura di Stein".

Il suo stile di gioco era improntato allattacco, ma pur accettando il rischio come una componente vitale del gioco, era meno propenso di Tal ad entrare in posizioni dallesito imprevedibile. Era un grande esperto di aperture complesse come lest indiana, la Grünfeld e la siciliana.

                                     

1. Principali risultati

  • 1961: ottiene il titolo di Grande maestro; gioca in prima scacchiera nelle olimpiadi per studenti di Helsinki, realizzando +8 –1 =3; la squadra sovietica vince queste olimpiadi.
  • 1968: vince il torneo di Hastings 1967/68; 1º a Kecskemét; 2º-3º nel Capablanca Memorial di LAvana;
  • 1967: pari primo con Borislav Ivkov nel Bosna di Sarajevo;
  • 1964: secondo a Kislovodsk dietro a Michail Tal;
  • 1966: vince a Tbilisi il 34º campionato sovietico; secondo a Mar del Plata e a Kislovodsk;
  • 1962: vince ancora il campionato ucraino; 2º-3º a Berlino; 6º-8º nellinterzonale di Stoccolma, ma la regola per cui solo tre sovietici potevano qualificarsi gli impedisce di proseguire.
  • 1964: si classifica 5º nellinterzonale di Amsterdam, ma per la norma sopra esposta non può accedere al torneo dei candidati.
  • 1967: vince il torneo di Mosca 60º anniversario della rivoluzione dottobre;
  • 1973: pari primo con Tigran Petrosian nel torneo di Las Palmas.
  • 1965: vince a Tallinn il 33º campionato sovietico, davanti a Paluhaeŭski e Tajmanov; secondo al torneo di Mar del Plata;
  • 1971: pari primo con Anatolij Karpov nel Memorial Alekhine di Mosca;
  • 1969: vince il torneo di Tallinn;
  • 1967: si classifica 6º-8º nellinterzonale di Susa in Tunisia;
  • 1963: vince a Leningrado il 31º campionato sovietico, superando nello spareggio Spasskij e Cholmov;
  • 1960: vince il campionato ucraino;

Štejn partecipò con lUnione Sovietica a due olimpiadi: Tel Aviv 1964 e LAvana 1966, realizzando +15 –2 =8 76%. Vinse due medaglie doro di squadra e due individuali una doro e una dargento.

Nel 1973 si era già qualificato per lInterzonale di Petropolis, ma mentre stava preparandosi a partecipare al campionato europeo a squadre di Bath, fu colto da un attacco cardiaco nellHotel Rossija di Mosca.

                                     

2. Partite notevoli

  • Štejn - Tal, campionato sovietico 1971 - Inglese A14
  • Štejn - Petrosyan, campionato sovietico 1961 - Francese Winawer
  • Krogius - Štejn, campionato Ucraino 1960 - Est-indiana
  • Štejn - Smyslov, Memorial Alekhine, Mosca 1972 - Inglese A17
  • Damjanovic - Štejn, Tallinn 1969 - Siciliana Richter-Rauzer
  • Štejn- Uhlmann, Mosca 1967 - Francese var. Tarrasch
  • Štejn - Portisch, interzonale di Stoccolma 1962 - Siciliana var. Kan
  • Spasskij - Štejn, campionato sovietico 1964 - Difesa Grünfeld