Indietro

ⓘ Georg Herwegh




Georg Herwegh
                                     

ⓘ Georg Herwegh

Dopo la Rivoluzione parigina del febbraio 1848 e allinizio della Rivoluzione tedesca del marzo successivo, Herwegh è eletto alla presidenza del Comitato repubblicano e della Legione democratica tedesca, una truppa di volontari francesi e tedeschi. Senza dare ascolto allopposizione manifestata da Marx e da Engels, con questa armata improvvisata di poche migliaia di uomini entra nel Baden insorto. Il 27 aprile la Legione è facilmente battuta e dispersa a Schwörstadt dallesercito del Württemberg: anche le bande di Friedrich Hecker erano state sconfitte a Kandern, nella Foresta Nera, prima che potessero congiungersi con le forze di Herwegh, il quale deve nuovamente fuggire in Svizzera.

La Zurigo degli anni cinquanta era un luogo di incontro di molte personalità, come Richard Wagner, Gottfried Semper, Wilhelm Rüstow, Franz Liszt e Aleksandr Herzen, con il quale ci fu però una rottura, a causa dellassiduo corteggiamento fatto da Herwegh alla moglie Natalie, forse in risposta alla relazione amorosa intrecciata da Emma con Felice Orsini. Continuò a collaborare con la stampa liberale svizzera e, anonimamente, per la rivista satirica Kladderadatsch. Nel 1859 tradusse in tedesco linno di Garibaldi: "Die Gräben sind offen, die Toten erstanden"

Nel 1863 Herwegh fu il delegato in Svizzera del movimento costituito da Ferdinand Lassalle, lADAV, Allgemeiner Deutscher Arbeiterverein Associazione Generale Tedesca dei Lavoratori che costituì il primo nucleo del futuro Partito Socialdemocratico di Germania. Egli ne scrisse linno ufficiale Mann der Arbeit, aufgewacht! Lavoratore, svegliati!. Herwegh prese poi le distanze da Lassalle, non condividendone il riformismo e il compromesso con Otto von Bismarck.

Nel 1866 ritornò in Germania, corrispondente tedesco della Prima Internazionale, e nel 1869 con August Bebel e Wilhelm Liebknecht fondò lo SDAP, Sozialdemokratischen Arbeiterpartei Partito dei Lavoratori socialdemocratici su basi marxiste. Collaborò al bollettino socialista Der Volksstaat, pubblicandovi poesie nelle quali condannò il militarismo prussiano, la guerra franco-prussiana - gli sembrava che la Prussia, con la sua vittoria sulla Francia, avesse voluto cancellare il glorioso 1789 - e il neo-costituito impero tedesco: esso è il "Reich der Reichen", lImpero dei ricchi, e nella poesia An Richard Wagner scrisse che "lunica vera musica dellavvenire / è quella suonata dallorchestra di Krupp". Per questo motivo, quando morì il 7 aprile 1875 a Lichtental, presso Baden-Baden, lasciò per testamento la volontà di essere sepolto "nella libera terra svizzera": e così i suoi resti sono custoditi nel cimitero di Liestal, accanto a quelli della moglie Emma.

                                     

1. Opere

  • Einundzwanzig Bogen aus der Schweiz 1843
  • Leicht Gepäck 1840
  • Viertägige Irr- und Wanderfahrt mit der Pariser deutsch-demokratischen Legion in Deutschland und deren Ende durch die Württemberger bei Dossenbach 1850
  • Gedichte eines Lebendigen, volume I 1841
  • Zwei Preußenlieder 1848
  • Gedichte eines Lebendigen, volume II 1844
  • Die Schillerfeier in Zürich 1860
  • Neue Gedichte, postume 1877