Indietro

ⓘ Aleksandr Dmitrievič Petrov




Aleksandr Dmitrievič Petrov
                                     

ⓘ Aleksandr Dmitrievič Petrov

Aleksandr Dmitrievič Petrov è stato uno scacchista e compositore di scacchi russo.

Nato da una famiglia nobile, dal 1804 visse a San Pietroburgo, dove nel 1809 sconfisse Kopev e Baranov, i più forti giocatori di tale città, diventando a 15 anni campione della Russia.

Nel 1824 pubblicò il primo manuale di scacchi in russo, "Schachmatnaja igra", in due parti, la prima teorica e la seconda pratica. Analizzò con Carl Jaenisch lapertura 1. e4 e5 2. Cf3 Cf6, ora nota come difesa russa nei paesi anglosassoni è ancora chiamata "difesa Petrov" o "Petroff".

Nel 1840 si trasferì a Varsavia, dove era stato inviato come funzionario dello stato russo. Durante la rivolta di Gennaio del 1863-64 fu catturato dai ribelli, ma venne poi liberato e lasciò Varsavia per Vienna e Parigi. A Parigi giocò un match contro Paul Journoud, pareggiandolo.

Petrov era chiamato allepoca "il Philidor russo". Giocò diversi match, uscendone quasi sempre vincitore: vinse 4 - 2 con Baranov nel 1809; 2 - 1 con Jaenisch nel 1844; con Sergei Urusov 3 - 1 a San Pietroburgo nel 1853 e + 13 – 7 = 1 a Varsavia nel 1859; 4 -2 con Ilya Shumov a San Pietroburgo nel 1862.

Petrov fu anche un originale problemista. Collaborò dal 1859 al 1863 alla rivista russa Schachmatnij Listok e anche a diverse riviste straniere, in particolare tedesche, con problemi simbolici, automatti e problemi condizionati che furono molto apprezzati dai contemporanei.

                                     

1. Alcune partite

  • NN - Alexander Petrov, Varsavia? 1863 Gambetto di Re var. Kieseritzky C39
  • Limmortale di Petrov: Alexander Hoffman - Alexander Petrov Partita italiana C53
  • Sergei Urusov - Alexander Petrov, per corr. 1863 Gambetto scozzese var. Max Lange C55