Indietro

ⓘ Categoria:Divinità egizie




                                               

Divinità egizia

Le divinità egizie potevano rappresentare i fenomeni naturali, quelli sociali oppure i concetti astratti. Questi dei e dee appaiono virtualmente in ogni aspetto della civiltà egizia, e più di 1.500 di loro sono conosciuti per nome. Molti testi egiziani menzionano i nomi delle divinità senza indicare il loro carattere o un ruolo specifico, mentre altri testi si riferiscono a ben definite divinità senza nemmeno indicare il proprio nome, perciò una lista completa di essi è assai difficoltosa da stilare. Non risulta però che gli Egizi abbiano mai avvertito il bisogno di stabilire un inventario ...

                                               

Meskhenet

Meskhenet è una divinità egizia appartenente alla religione dellantico Egitto, protettrice delle nascite. ms ḫ n t Meskhenet era collegata ad un amuleto propiziatorio a forma di mattone su cui le donne egizie si accovacciavano durante il parto e spesso era appunto rappresentata da un mattone con testa umana. In altre raffigurazione appare come una donna recante sul capo un glifo identificato come un utero di bovina. A differenza di molte altre divinità egizie Meskhenet non possedeva uno specifico centro di culto e non sono stati rinvenuti templi, o cappelle, ad essa dedicati. Meskehenet er ...

                                               

Anti (divinità)

Anti è una divinità egizia appartenente alla religione dellantico Egitto. Era originario di Anteopoli, città posta nel 18º nomo dellAlto Egitto. Il dio-falco Anti, detto quello con gli artigli è una delle tante forme sotto cui veniva adorato Horo ed infatti, talvolta, era rappresentato con il glifo come ad esempio nel nomen di Ankhkhau, sovrano della VI dinastia. Uno dei suoi epiteti era: Nemty, lerrante, colui che viaggia ed in questa forma era adorato nel 12º distretto dellAlto Egitto Montagna della vipera Compagna di Anti era Giufit o Djufyt o colei della montagna della vipera

                                               

Bes (divinità)

Fin dal periodo arcaico erano venerati diversi demoni nani con il compito di scongiurare le sciagure, che potevano essere rappresentati coperti da pelli di leoni o ne portavano la coda le orecchie. Nel Medio Regno, Bes si era affermato in tutto lEgitto come divinità protettrice da malocchio e dalle forze del male e dio della casa, come dio della musica, guaritore e protettore del sonno, della fertilità e del matrimonio, ed era raffigurato con le sue smorfie e linguacce su moltissimi oggetti di uso domestico, dai vasi per cosmetici alle testiere dei letti. Durante il Nuovo Regno fino allere ...

                                               

Khepri

Khepri veniva rappresentato principalmente come un intero scarabeo, anche se in alcuni dipinti tombali e papiri funerari viene rappresentato come un essere umano di sesso maschile con la testa di scarabeo. Viene anche rappresentato come uno scarabeo in una barca solare tenuta a galla da Nun. Quando veniva rappresentato come uno scarabeo, veniva tipicamente raffigurato mentre spingeva il sole attraverso il cielo ogni giorno oppure mentre lo faceva rotolare in tutta sicurezza attraverso loltretomba egizio, ogni notte. Come aspetto di Ra, è particolarmente prevalente nella letteratura funerar ...

                                               

Pakhet

Nella religione egizia, Pakhet, è considerata una forma sincretica di Bastet e Sekhmet, antiche divinità egizie che erano simili tra loro. Si trattava di leonesse dee della guerra, una per lAlto Egitto e laltra per il Basso Egitto. I due culti si mischiavano al confine tra nord e sud, nei pressi di Minya, e qui la somiglianza tra le due dee portò ad una nuova forma nata dalla fusione delle due culture. Era venerata nel XVI nomo dellAlto Egitto.

                                               

Ihi (divinità)

Ihi ossia "Horus che unisce le Due Terre", era il nome greco della divinità egizia Hor-sma-tawy, hr sm3 t3wy chiamato anche Harsomtus, ed erede della regalità divina il cui centro di maggior culto era il tempio di Hathor a Dendera. Come tutte le antiche divinità, apparteneva ad una triade come figlio di Hathor e di Horus di Behedet ed era forma sincretica di Harsiesi e di Horo dal quale si differenziava per essere contemporaneamente dio-padre e dio-figlio Tosi. Ogni anno nel tempio avvenivano solenni celebrazioni rievocanti le nozze tra Horus e Hathor "Figlia di Ra" e dove vi sono le rappr ...

                                               

Meret (divinità)

Meret è una divinità egizia appartenente alla religione dellantico Egitto. Era associata alla gioia, al canto e alla danza, e si riteneva che con la sua musica le sue movenze partecipasse alla stabilità dellordine cosmico.

                                     

ⓘ Divinità egizie

  • Questa categoria raccoglie le divinità della Duat, l oltretomba nella religione egizia
  • Questa categoria raccoglie le voci che trattano l argomento: Ogdoade.
                                               

Animali sacri delle divinità egizie

Quasi tutte le divinità egizie possiedono un animale sacro. Nella seguente tabella si riportano alcune importanti divinità egiziane ed il loro rispettivo animale sacro.

Divinità delle caverne delloltretomba
                                               

Divinità delle caverne delloltretomba

In particolare, legittologo britannico Richard Herbert Wilkinson ha così raggruppato le divinità le creature sovrannaturali residenti della decima caverna, le loro funzioni positive una volta che il defunto fosse riuscito ad ammansirle:

Divinità dei cancelli delloltretomba
                                               

Divinità dei cancelli delloltretomba

Legittologo britannico George Hart del British Museum ha così schematizzato, nel suo Dictionary of Egyptian Gods and Goddesses 1986, gli evocativi nomi di tali divinità e loro posizioni nelloltretomba così come descritte nei papiri funerari noti agli studiosi:

Hesat
                                               

Hesat

Secondo gli eliopolitani è madre di Anubi, frutto della sua unione con Khnemu. Secondo il mito di Osiride, Seth decapitò Iside per impedirle di partorire Horus. Fortunatamente Ptah era lì e sostituì la testa di Iside con quella di un bovide. Probabilmente è questa lorigine di Hesat.