Indietro

ⓘ Maestro del 1310




Maestro del 1310
                                     

ⓘ Maestro del 1310

Lanonimo pittore italiano deriva il suo nome dalla tavola con la Madonna col Bambino tra angeli e il committente Filippo Paci, oggi conservata nel Musée du Petit Palais ad Avignone e datata proprio 1310, dove il suo stile mostra influssi prettamente gotici francesi.

Precedenti, del 1307, sono gli affreschi con Storie della Passione nel coro della chiesa di San Giovanni Fuorcivitas a Pistoia, con figure dalla forte carica espressionistica.

Agli ultimi anni di attività del pittore è da assegnare il polittico con la Madonna col Bambino e i santi Giovanni Battista, un apostolo, Maria Maddalena e Bernardo, una volta posto sullaltar maggiore della chiesa di Santa Maria Maddalena del convento degli Umiliati a Pistoia e oggi nel Museo Civico cittadino.

Di attribuzione contestata sono due affreschi nella chiesa di San Domenico, sempre a Pistoia, realizzati attorno agli anni trenta del XIV secolo: un polittico con la Madonna e santi, sito nel refettorio e una Annunciazione per larcone che immette nella cappella maggiore.

                                     

1. Opere

  • Maestà, Museo del Petit Palais, Avignone
  • Madonna col Bambino e i santi Giovanni Battista, un apostolo, Maria Maddalena e Bernardo, polittico, chiesa di Santa Maria Maddalena del convento degli Umiliati, Pistoia oggi al Museo Civico cittadino
  • Madonna col Bambino tra angeli e il committente Filippo Paci 1310, conservata dal 1976 al Museo del Petit Palais, Avignone
  • Storie della Passione 1307, coro della chiesa di San Giovanni Fuorcivitas, Pistoia,