Indietro

ⓘ Categoria:Cultura dell'Iran




                                               

Cultura dellIran

La cultura dellIran è una delle più antiche del Medio Oriente. Grazie alla sua posizione dominante, geo-politica e culturale, nel mondo, lIran ha influenzato direttamente culture e popoli lontani come lItalia, la Macedonia e la Grecia ad Occidente, la Russia a nord, la penisola arabica a sud e lAsia meridionale e orientale ad est. È stato scritto che una delle caratteristiche distintive dello spirito persiano è stata uneclettica elasticità culturale che le ha consentito una così grande longevità storica. Inoltre, la cultura iraniana si è manifestata in diverse sfaccettature in tutta la sto ...

                                               

Calendario persiano

Il calendario persiano, noto anche come calendario di Jalāl o calendario iraniano, è un calendario solare utilizzato correntemente nellIran e nellAfghanistan. Esso stabilisce quali sono gli anni bisestili non mediante una regola numerica, ma sulla base dellosservazione dellequinozio di primavera. Questo calendario, poco noto nel mondo occidentale, è il più accurato fra quelli di largo uso: mentre il calendario gregoriano presenta un errore di un giorno ogni 3.226 anni, il calendario persiano necessita una correzione ogni 141.000 anni. Esso infatti individua gli anni bisestili anni di 366 g ...

                                               

Chahar bagh

Il Chahar bagh è un tipo di disposizione dei giardini persiani. Secondo tale disposizione, il giardino - quadrilatero - è diviso in quattro parti da camminamenti pedonali o corsi dacqua. In persiano, čahār significa infatti quattro e bāgh significa giardino. Il Chaharbagh-e Abbasi di Esfahan nellattuale Iran, costruito per volere di ʿAbbās I il Grande nel 1596, e i giardini del Tāj Mahal ad Agra, India, sono certamente i più celebri esempi di giardino con queste caratteristiche. Allinterno del Čahār bāgh del Tāj Mahal, inoltre, ogni quarto è a sua volta ripartito in sedici aiuole fiorite. ...

                                               

Haji Firuz

Haji firuz o Khwaja Piruz, è un personaggio fittizio del Folclore iraniano. Accompagnato quasi sempre da Amu Nowruz, Haji Firuz appare nelle strade qualche giorno prima dell’inizio di Nowruz, per dare la buona notizia dell’arrivo di un nuovo anno. Il suo volto è coperto di fuliggine ed è vestito con abiti rossi, un cappello di feltro e scarpe appuntite di Giveh. Attraversa le strade della città mentre balla, canta e suona un tamburello.

                                               

Korsi

Il Korsí è un tavolo basso tipico della tradizione persiana. È riscaldato da una stufa elettrica o da un braciere collocato sotto il tavolo; una coperta posta al di sopra di esso sporge fino a poggiare sul pavimento mantenendo caldo lambiente sottostante. Il Korsí era usato quando non erano diffusi sistemi di riscaldamento negli appartamenti in Iran, oggi in particolare dopo la fine del conflitto contro lIraq luso di questo oggetto si è estremamente ridotto. Gli occupanti si sistemavano attorno al Korsí sedendo su larghi cuscini con le gambe sotto il tavolo e la coperta sul grembo. Una tov ...

                                               

Nawrūz

Il Nowrūz, ma anche - a causa della diversità di pronuncia fra le varie lingue e i vari dialetti - Novruz / Norouz è una ricorrenza tradizionale persiana che celebra il nuovo anno e che è festeggiata in Iran, Azerbaigian, Afghanistan, Albania, Bosnia, Georgia, in vari paesi dellAsia centrale come il Turkmenistan, il Tagikistan, lUzbekistan, il Kirghizistan e il Kazakistan e presso le comunità iraniane in Iraq, Pakistan, Turchia, ed in molti altri paesi. Ricorre il 21 marzo, sebbene in alcune località lo si festeggi il 20 o il 22, venendo di fatto a coincidere con lequinozio di primavera. N ...