Indietro

ⓘ Zheng He




Zheng He
                                     

ⓘ Zheng He

Lex-ufficiale della Royal Navy Gavin Menzies, nel libro 1421: La vera storia della spedizione cinese che scoprì lAmerica, ha sostenuto che, nel corso del sesto 1421-1423 dei suoi sette viaggi esplorativi, la flotta di Zheng He avrebbe scoperto lAustralia, la Nuova Zelanda, le Americhe, lAntartico, la costa settentrionale della Groenlandia ed il Passaggio a nord-est. Queste conoscenze sarebbero poi state censurate perché i mandarini, i burocrati della corte imperiale, temevano che il costo di ulteriori spedizioni avrebbe danneggiato leconomia cinese. Secondo lufficiale, già poco dopo, nel 1428, i portoghesi entrarono in possesso di una carta della terra cinese che un mercante veneziano, Niccolò Da Conti, avrebbe avuto navigando con Zheng He.

L"ipotesi del 1421", che ha avuto una notevole risonanza presso il grande pubblico, è stata completamente respinta dagli storiografi, in quanto priva di basi fattuali: gli argomenti del libro di Menzies sono quasi esclusivamente congetture e ipotesi.